Come riusare l’acqua di cottura della pasta

di Sveva Commenta

L’acqua di cottura della pasta può essere riusata in molti modi, tutti utili per risparmiare. Sapevate che l’acqua nella quale cuocete spaghetti e maccheroni può essere utile per tante cose da fare in casa? Ecco alcuni degli usi più comuni che si possono far dell’acqua di cottura della pasta, certi che in questo modo la missione risparmio sarà più facile che mai!

acqua cottura

Intanto sappiate che l’acqua di cottura della pasta può essere riusata in cucina: è ricca di amido e quindi si presta bene per allungare sughi molto concentrati e dal sapore troppo marcato. L’acqua di cottura può essere usata anche per mettere a mollo i legumi, per esempio ceci e fagioli, che però dorete assolutamente riasciacquare prima di cucinarli.

COME RISPARMIARE ACQUA TUTTI I GIORNI

Proprio perché particolarmemte ricca di amido, quello rilasciato dalla pasta, ecco che l’acqua di cottura ben si presta anche per annaffiare le piante: per risparmiare acqua insomma usate quella che rimane in pentola senza starne a sprecare altra. E ancora, usate l’acqua di cottura per un pediluvio fai da te perfetto per risparmiare e avere piedi sempre perfetti e lisci. Versate l’acqua in una bacinella, aggiungete una manciata di sale grosso i cui poteri magici sui piedi sono risaputi, e immergete i piedi: vedrete che il sollievo sarà immediato anche perché l’amido contenuto nell’acqua avrà un effetto anti-infiammatorio e idratante. Insomma i modi per riusare l’acqua di cottura ella pasta sono tantissimi e tutti vi consentiranno di risparmiare acqua.

Foto | Thinkstock

Rispondi