Rimborso Trenitalia per sciopero o ritardo treni nazionali

di Stefania Russo Commenta

Le modalità di richiesta del rimborso del costo del biglietto per cause imputabili a Trenitalia (ad esempio scioperi, soppressione di treni, ritardi, ecc.) variano a seconda del caso che si tratti di biglietti...

Le modalità di richiesta del rimborso del costo del biglietto per cause imputabili a Trenitalia (ad esempio scioperi, soppressione di treni, ritardi, ecc.) variano a seconda del caso che si tratti di biglietti per treni nazionali o regionali.

RIMBORSO BIGLIETTO TRENO NON UTILIZZATO

Per quanto riguarda i treni nazionali è prevista la possibilità di chiedere il rimborso integrale, ossia senza alcuna trattenuta, nel caso in cui il biglietto non sia stato utilizzato per una delle seguenti cause: ritardo nella partenza di oltre un’ora, impedimento ad iniziare il viaggio per ordine di un’autorità pubblica, quando in base alle previsioni di Trenitalia il treno arriverà a destinazione con oltre 60 minuti di ritardo, soppressione del treno, per mancata disponibilità del posto prenotato o in caso di ritardo nella consegna del biglietto acquistato su internet o tramite call center.

In questo caso il rimborso integrale del biglietto può essere chiesto presso la biglietteria di stazione al momento in cui si è verificato l’impedimento al viaggio. Nel caso in cui il biglietto sia stato acquistato su internet o tramite Call Center e non ancora ritirato oppure in caso di biglietto ticketless è possibile chiedere il rimborso telefonando al Call Center o inviando una e-mail a [email protected], indicando il codice identificativo di prenotazione (PNR).

OFFERTE INTERRAIL PER VIAGGIARE RISPARMIANDO

Sempre per i treni nazionali è possibile chiedere il rimborso di parte del biglietto quando questo sia stato solo parzialmente utilizzato e la continuazione del viaggio sia stata impedita: da un’ordine dell’autorità pubblica, dall’interruzione della linea, dalla soppressione del treno o dei treni con cui si doveva proseguire il viaggio, dalla mancata coincidenza causata dal ritardo di un treno, quando si sceglie di tornare alla stazione di partenza in quanto Trenitalia prevede l’arrivo a destinazione con un ritardo superiore ad un’ora e nel caso in cui per esigenze di servizio non prevedibili il treno utilizzato è diverso da quello prenotato in quanto la categoria, la classe o il servizio utilizzati sono inferiori rispetto a quelli a cui fa riferimento il biglietto.

Il rimborso parziale del costo del biglietto può essere chiesto: presso la biglietteria di stazione al momento in cui in cui si è verificato l’impedimento alla prosecuzione del viaggio oppure presso la biglietteria della stazione di arrivo, subito dopo la discesa dal treno quando la richiesta viene avanzata perché la categoria di treno utilizzata è inferiore a quella indicata sul biglietto o quando il servizio cuccetta non è disponibile per cause imputabili a Trenitalia. Nel caso in cui il biglietto sia stato acquistato su internet o tramite Call Center e non ancora ritirato oppure in caso di biglietto ticketlessè possibile chiedere il rimborso parziale chiamando il Call Center.

Rispondi