Aziende nelle quali investire nel 2012

di Vito Verna Commenta

Ecco il nostro primo articolo relativo alla migliori strategie di investimento per il 2012.

Si potrebbe già oggi affermare, sebbene non sia ancora ufficialmente finito, come il 2011 abbia riservato amarissime sorprese per chiunque abbia deciso di puntare, per la gestione dei propri risparmi e delle proprie risorse monetarie, sui principali listini azionari europei che, come forse qualcuno saprà, hanno manifestato, a partire da metà anno, un tragica tendenza ribassista che non mostra ancora, nonostante la manovra salva-Italia e altri provvedimenti simili, alcun segno di inversione.

NUOVI TASSI DI INTERESSE LIBRETTI POSTALI NEL 2012

È bene comunque, nonostante le grosse perdite sino ad oggi accumulate, guardare con speranza e fiducia al futuro, metabolizzando la dura lezione impartitaci dalla finanza mondiale e reagendo, nel migliore dei modi, senza così incorrere nei medesimi errori del passato.

È bene, soprattutto, cercare di cominciare il 2012 nel migliore dei modi, cercando di intercettare ogni possibile eventuale rimbalzo così da rientrare delle perdite e provvedere, dunque, al reinvestimento del capitale in più prolifici strumenti finanziari.

OFFERTE NATALIZIE CONTI DEPOSITO NON VINCOLATI

Ciò ci sarà possibile, secondo gli analisti, se sceglieremo con oculatezza i nostri futuri investimenti e se ci affideremo ad alcune delle migliori aziende del 2011, le uniche, insomma, ad aver mostrato incoraggianti segnali rialzisti che, salvo imprevisti, dovrebbero continuare sino a riportare le quotazioni ai valori massimi registrati nel corso del 2011 che, come alcuni sapranno, sono stati rilevati a febbraio.

Queste aziende, le uniche ad oggi in grado non solo di garantirci la difesa del capitale bensì di corrisponderci notevoli interessi, sono:

Azimut, holding finanziaria italiana attiva nel settore delle assicurazioni

Eni, gruppo energetico italiano importante anche all’estero

Impregilo, principale azienda italiana di costruzioni

Pirelli, leader mondiale nella realizzazione di pneumatici

Rispondi