Consumi degli italiani tornano ai livelli del 2000

di GianniPug Commenta

La spesa per consumi in Italia è in costante diminuzione, complice i minori redditi disponibili e la mancanza di lavoro. Il quadro negativo dei consumi in Italia emerge anche dalle ultime rilevazioni di Confcommercio

La spesa per consumi in Italia è in costante diminuzione, complice i minori redditi disponibili e la mancanza di lavoro. Il quadro negativo dei consumi in Italia emerge anche dalle ultime rilevazioni di Confcommercio, che a marzo scorso ha registrato una frenata dello 0,1% rispetto al mese precedente e del 3,4% nel confronto con dodici mesi prima. Nel primo trimestre del 2013 il calo è stato particolarmente pronunciato: -4,2% rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso. In base a questi dati emerge che gli italiani spendono quanto 13 anni fa.

Rispetto a febbraio c’è stata, però, un’attenuazione della spesa “reale” (ovvero depurata dall’inflazione), ma siamo comunque sui valori più bassi da quando viene calcolato questo indicatore. I consumi sono quindi tornati sui livelli del 2000. La domanda per servizi è scesa dello 0,7%, mentre ha resistito alla crisi quella per i beni di consumo (+0,1%). Male, invece, il settore degli alberghi e delle consumazioni fuori casa (-1,4%).

UN MILIONE DI FAMIGLIE SENZA REDDITO

La nota positiva arriva ancora una volta dalla spesa per i beni e i servizi per le comunicazioni, che cresce del 3,1%, evidenziando così una tendenza espansiva. Il dato peggiore arriva ancora una volta dalla domanda di beni e servizi per la mobilità, in flessione dell’8,5%. Per ciò che concerne la spesa per consumi, i cali più significativi arrivano dai beni e servizi ricreativi (-5,6%).

CRISI HA BRUCIATO 100 MILIARDI SI SPESA PER CONSUMI

Male anche alimentari, bevande e tabacchi (-3%), alberghi, pasti e consumazioni fuori casa (-2,7%). Per quanto riguarda l’andamento dell’inflazione, Confcommercio si aspetta a maggio una variazione congiunturale dello 0,1% con un tasso di crescita tendenziale dell’1,3%. Fino all’estate l’inflazione è attesa sotto l’1,5%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>