Fido bancario o prestito personale

di GianniPug Commenta

Oggi vi spieghiamo l'importanza di saper scegliere tra un fido ed un prestito personale.

Una delle evenienze peggiori che possano mai verificarsi, nella gestione di un conto corrente, è quella di andare a debito, evenienza che, purtroppo, è divenuta realtà per moltissime famiglie che in determinati periodi dell’anno, a causa di spese impreviste o momenti di difficoltà, non possono fare altrimenti.

Nel caso, tragico, in cui questa possibilità diventi realtà, le famiglie sono solite rivolgersi alle proprie banche, nella speranza d’ottener un fido oppure un prestito personale.


Saper scegliere, come vi insegneremo a fare, è di fondamentale importanza per limitare il più possibile i danni e rientrare il più velocemente possibile dei debiti accumulati.

FIDO O PRESTITO?

In generale è sempre meglio affidarsi ad un prestito personale. Certo è vero che le condizioni economiche varino di banca in banca e che bisognerebbe sempre informarsi scrupolosamente prima di sottoscrivere alcunché, ma regola generale vuole che i tassi d’interesse superiore relativamente ai fidi si aggirino su percentuali superiori al 15% mentre nel caso dei prestiti personali sono solitamente inferiori al 13%.

Esempio: sottoscrivendo un mutuo da 5.000 euro esso verrà ripagato, nel giro di un anno, a fronte di rate mensili di 69 euro. Sottoscrivendo, invece, un prestito di pari importo, verrà ripagato nello stesso periodo di tempo ma con rate mensili di soli 28 euro.

BANCHE TRADIZIONALI O BANCHE ONLINE?

Nelle banche online, invece, dove i costi sono comunque dimezzati, è vero esattamente il contrario.

Ovverosia è maggiormente conveniente il fido (che propone un tasso d’interesse del 7%) rispetto al prestito personale (tasso d’interesse del 9%).

Sono valori, comunque, ben inferiori rispetto a quelli valutati in precedenza che si traducono in importi mensili di 20 (nel caso del prestito) e di 33 euro (nel caso del fido), ovviamente riferendoci all’esempio citato in precedenza.

Se sei interessato alla solida realtà delle banche online leggi i nostri articoli sull’argomento:

Risparmiare grazie ai conti correnti online

Investire in liquidità grazie ai depositi online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>