Come risparmiare sulla bolletta energetica

di Vito Verna Commenta

Come risparmiare efficacemente sulla bolletta energetica grazie all'istallazione di pannelli solari e fotovoltaici e ad alcuni accorgimenti pratici.

 

Una delle spese che, tra le altre, più incide sul bilancio familiare, è sicuramente quella per l’elettricità che ci consente di attivare e mantenere in funzionamento i molti elettrodomestici nonché i diversi device tecnologici ormai indispensabiliin ogni abitazione.

Si può, però, cercare di risparmiare senza tuttavia rinunciare alle comodità della vita moderna, mantenendo uno standard di vita piuttosto elevato che non deprima eccessivamente le risorse della famiglia.

La migliore delle soluzioni, in questo senso, sarebbe rappresentata dell’installazione di pannelli solari e pannelli fotovoltaici.

I secondi, come molti sapranno, consentono di produrre notevoli quantità di energia elettrica che, eventualmente, dovesse la produzione risultare eccessiva per le nostre esigenze, potrebbe tranquillamente essere venduta alle principali aziende energetiche italiane.

RISPARMIARE SUL COSTO DEL RISCALDAMENTO DOMESTICO

I primi, invece, consentono di ottenere acqua calda così da evitare l’utilizzo, diffusissimo, degli scaldabagno elettrici che, come molti sapranno, rappresentano una percentuale notevole della spesa elettrica di ogni famiglia.

Entrambe le soluzioni, poi, godono di notevoli incentivazioni fiscali statali, definite in gergo detrazione 36 e detrazione 55, che consentono di detrarre, dalla dichiarazione dei redditi, le spese relative a sopralluogo ed installazione dei pannelli in questione-

Una tale spesa, però e purtroppo, risulta essere, nonostante le detrazioni di cui sopra, decisamente troppo consistente per numerose famiglie italiane le quali, con lo scopo di risparmiare, potrebbero adottare le seguenti strategie:

GUADAGNARE CON I PANNELLI FOTOVOLTAICI

– usare elettrodomestici almeno di classe A+

– non dimenticare mai gli elettrodomestici in stand-by

– posizionare scrivanie e scrittoi vicino alle finestre così da ridurre l’utilizzo di lampade e simili

– non dimenticare i cavi per la ricarica di cellulari e simili attaccati alle prese nel caso in cui siano inutilizzati

–  usare le lampadine a risparmio energetico e, per ridurne l’impiego, posizionarle in ambienti tinteggiati con colori chiari e ben luminosi

– sostituire aspirapolvere e aspirabriciole con scope o raccoglibriciole manuali.

Rispondi