Arredare casa a costo zero

di Vito Verna Commenta

Arredare casa a costo zero è possibile, facile e divertente

L’arredamento della propria abitazione costituisce, notoriamente, una delle voci di spesa più importati del bilancio familiare annuo, capace di incidere, in maniera profonda, sulla scarse risorse economiche delle quali una famiglia potrebbe disporre non appena deciderebbe di trasferirsi in un nuovo immobile.

Eppure, per quanto ciò possa sembrare incredibile a dirsi, risparmiare non solo sarebbe possibile, bensì potrebbe anche essere oltremodo facile e divertente.

La soluzione più ovvia è quella, naturalmente, di riciclare i vecchi mobili che chiunque possiederebbe in cantina piuttosto che in soffitta.

Mobili dismessi, poiché fuori moda o non più perfetti, potrebbero trovare nuova vita grazie ad sapiente, e per nulla complicato, lavoro di restauro fai-da-te.

Le idee, a questo proposito, potrebbero essere davvero molte e grazie ad internet, una delle più vaste risorse gratuite a disposizione dell’umanità, potremmo trovare interessantissime ed approfonditissime guide nonché video-guide sull’argomento.

Il rischio implicito in una tale pratica, come si potrebbe facilmente intuire, non sarebbe quello di peggiorare lo stato di salute dei nostri mobili, bensì quello di ritrovarci con un’accozzaglia di stili differenti e probabilmente in contrasto.

Sarà compito, dunque, degli inquilini, provvedere all’acquisto o al confezionamento di complementi di arredo che armonizzino ogni stanza dando un nuovo ordine ed un nuovo senso ai vecchi mobili restaurati.

L’altra soluzione, sicuramente più dispendiosa ma notevolmente di più facile applicazione, consisterebbe nel recarsi presso i numerosi mercatini dell’usato diffusi lungo tutta la Penisola, nell’arredare risparmiando con outlet DeClub, che metterebbe a disposizione, a prezzi stracciati, mobili e complementi di arredo delle più rinomate marche italiane, oppure ancora, infine, nel visitare i siti internet sui quali si praticherebbe lo swap online.

Rispondi