Esenzione bollo auto

di Stefania Russo 1

L'esenzione dal pagamento del bollo dell'auto è riconosciuta a favore dei soggetti disabili e dei proprietari di auto d'epoca...

L’esenzione dal pagamento del bollo dell’auto è riconosciuta a favore dei soggetti disabili e dei proprietari di auto d’epoca, ossia di automobili di particolare interesse storico e collezionistico.

Per quanto riguarda l’esenzione dal bollo per i soggetti disabili, tale esenzione riguarda autoveicoli o motoveicoli ad uso del disabile o utilizzati per il suo trasporto, purché non superino i 2000 centimetri cubici, se a benzina, e i 2800 centimetri cubici, se diesel (per maggiori informazioni leggi anche “agevolazioni fiscali ai disabili per acquisto auto“).

RISPARMIARE SULL’ACQUISTO DEGLI PNEUMATICI

Tale esenzione non avviene automaticamente ma è necessario compilare e consegnare apposita domanda di esenzione bollo auto disabili.

Per quanto riguarda l’esenzione dal pagamento del bollo auto per i possessori di auto d’epoca, con la risoluzione 112/E del 29 novembre 2012 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che per ottenere tale agevolazione fiscale non è necessaria l’iscrizione all’Asi (Automobilclub Storico Italiano) e/o alla Fmi (Federazione motociclistica italiana).

RISPARMIARE SULL’ACQUISTO DELL’AUTO USATA

I veicoli che possono usufruire di tale agevolazione, in quanto considerati di particolare interesse storico e/o collezionistico, sono infatti individuati mediante apposite determinazioni da parte delle due associazioni sopra citate, inoltre nel caso in cui il veicolo non rientri in tali determinazioni, il proprietario può documentare il particolare interesse storico e/o collezionistico mediante apposita attestazione rilasciata dall’Asi e/o dalla Fmi.

A riguardo è utile ricordare che sono considerate di interesse storico e/o collezionistico le auto costruite da oltre 20 anni e che presentano la carrozzeria e l’allestimento conforme all’originale, un motore dello stesso tipo di quello in origine montato dal costruttore e, infine, interni “decorosi”.

I veicoli storici, ricordiamo, sono esentati dal pagamento del bollo solo se non vengono utilizzati su strada, in caso contrario pagano una tassa forfettaria dovuta in misura fissa.

Commenti (1)

  1. interesante discorso sull esenzione bollo auto ai portatori di handicap,non lo sapevo mio compagno ha 100% e non e mai usufruito ,suo redditto annuale supera pero 2840 euro,auto e disel bmw 725,che cilindrata puo avere?
    vorrei un consiglio

Rispondi