Inflazione cambia il paniere Istat 2013

di ND82 Commenta

Il paniere dell’Istat per l’inflazione cambia volto. A partire da quest’anno ci saranno importanti new entry, ma anche alcune uscite

Il paniere dell’Istat per l’inflazione cambia volto. A partire da quest’anno ci saranno importanti new entry, ma anche alcune uscite. Nel calcolo del tasso di inflazione prenderanno parte anche il gas metano per l’autotrazione e le bevande energetiche, ma aumenterà il peso di smartphone, tablet pc e tablet trasformabili in notebook. Dal paniere usciranno la mediazione civile e i notebook. Inoltre, non verrà più calcolata la voce diario-agenda, sia quelli professionali che quelli scolastici che in passato avevano un ruolo importante nelle giornate degli italiani.

Il nuovo paniere dell’inflazione sarà sempre più all’insegna della tecnologia, ma ci sono anche altre novità rilevanti. Ad esempio il gas metano per l’auto, che dimostra come sempre più italiani siano attenti al rispetto dell’ambiente, ma ci sarà maggiore peso anche per la componente sportiva, visto che nel calcolo rientreranno anche i reintegratori energetici, come la Gatorade o Powerade, che servono per reintegrare sali e vitamine dopo l’attività sportiva.

REDDITI FAMIGLIE SCENDONO SUI LIVELLI DI 27 ANNI FA

Il paniere utilizzato dall’Istat per calcolare l’inflazione, ovvero l’indice dei prezzi al consumo (Cpi index), si compone di 1.429 prodotti, in aumento rispetto ai 1.383 dello scorso anno, e tiene sempre più in considerazione il cambiamento delle abitudini di spesa degli italiani. Intanto a gennaio il tasso di inflazione è sceso al 2,2% su base annua, rispetto al 2,3% del mese di dicembre.

DUE ITALIANI SU TRE NON ARRIVANO A FINE MESE

Si tratta del livello più basso degli ultimi due anni. Secondo i dati preliminari comunicati dall’Istat, l’inflazione è cresciuta dello 0,2% su base mensile. A gennaio frena l’incremento della benzina, che su base annua è passata dal +8% di dicembre al +3,1% di gennaio. Scende anche il carrello della spesa a +2,7% su base annua, rrispetto al +3,1% di dicembre: è il tasso di crescita più basso da gennaio 2011.

Rispondi