Canone Telecom in aumento a novembre

di Alessandro Bombardieri Commenta

Telecom-Italia-diventa-spagnola-a-Telefonica-la-maggioranza_h_partb

Telecom Italia ha annunciato dei leggeri cambiamenti per il suo listino, che andranno a modificare il prezzo del canone e lo scatto alla risposta, infatti da novembre 2014 sarà eliminato lo scatto alla risposta di 5,04 euro cent e sarà mantenuto un unico prezzo per tutte le chiamate verso i fissi nazionali e i cellulari, pari a 10 euro cent al minuto.

Il nuovo prezzo non riguarderà i clienti che hanno scelto di aderire a specifiche offerte, mentre è stato confermato inoltre lo sconto del 50% sulle chiamate verso i numeri fissi nazionali oltre le 3 ore di chiamate al mese.

L’altra grande novità è che il costo dell’abbonamento al servizio telefonico di base (il canone mensile) passa dagli attuali 17,54 euro a 18,54 euro mensili. Rimarrà invariato anche il costo unico di abbonamento delle offerte “a pacchetto” che includono servizi voce, dati e la linea telefonica.

TUTTO DI TELECOM ITALIA

L’obiettivo di Telecom Italia è quello di offrire ai clienti prezzi sempre più chiari per la linea telefonica di casa. L’esperienza maturata sia nel mobile sia nel fisso, indica infatti che la semplificazione delle offerte si traduce in un utilizzo più consapevole e in un maggiore apprezzamento del servizio da parte della clientela. Le modifiche inoltre tengono conto del contesto economico del settore delle TLC: in Italia negli ultimi quindici anni l’indice dei prezzi al consumo delle telecomunicazioni è diminuito del 44%, grazie all’innovazione tecnologica, alla liberalizzazione del mercato e agli effetti della regolamentazione; nel confronto internazionale le famiglie italiane sostengono mediamente una spesa inferiore rispetto a quella delle famiglie degli altri paesi europei.

Rispondi