Bollette luce e gas sempre più care per gli italiani

di ND82 Commenta

Le bollette di luce e gas hanno registrato costanti rincari tra la seconda metà del 2011 e la seconda parte del 2012. L’Eurostat ha calcolato che in questo periodo di tempo la bolletta della luce è aumentata dell’11,2%

Le bollette di luce e gas hanno registrato costanti rincari tra la seconda metà del 2011 e la seconda parte del 2012. L’Eurostat ha calcolato che in questo periodo di tempo la bolletta della luce è aumentata dell’11,2%, uno degli incrementi più significativi in tutta l’Unione Europea, mentre la bolletta del gas è cresciuta del 10,6%. Nell’Ue la bolletta dell’elettricità è aumentata del 6,6%, mentre quella del gas del 10,3%. Tuttavia, in Europa i prezzi di luce e gas erano aumentati molto già a cavallo tra il 2010 e il 2011.

In questo periodo la bolletta della luce era cresciuta del 6,3%, mentre quella del gas del 12,6%. Per quanto riguarda il costo della bolletta dell’elettricità, l’Italia ha registrato il terzo incremento maggiore dietro a Grecia (+15%) e Cipro (+21%). Dietro al Belpaese si collocano Irlanda e Portogallo con una crescita del 10%, poi Spagna, Polonia e Bulgaria con un incremento del 9%.

MIGLIORI TARIFFE ENERGIA ELETTRICA PER FAMIGLIE NUMEROSE

In Svezia il costo della bolletta della luce è addirittura diminuito del 5%. La bolletta della luce in Italia, però, è appesantiita soprattutto dal carico fiscale. Il prezzo più alto registrato per l’elettricità si è avuto in Danimarca (29,7 euro per 19 kWh). Seguita da Cipro (29,1 euro), Germania (26 euro) e Italia (23 euro). Il prezzo medio Ue è stato di 19,7 euro. In termini di potere d’acquisto, la bolletta elettrica più salata è appannaggio dei ciprioti.

TARIFFE GAS PIU’ CONVENIENTI PER FAMIGLIE NUMEROSE

Per quanto riguarda la bolletta del gas, gli aumenti maggiori si registrano in Lettonia (+21%), Estonia (+19%) e Bulgaria (+18%). Le famiglie tedesche hanno dovuto fare i conti solo con un aumento dell’1,2%. Il prezzo medio più alto si paga in Svezia (12,7 euro per kWh), la media Ue è di 7,2 euro. In Italia il prezzo medio d’acquisto è superiore alla media europea a 9,5 euro.

Rispondi