Usare i rifiuti per fare detersivi ecologici

di GianniPug Commenta

Come utilizzare gli scarti alimentari per ottenere ottimi detersivi ecologici grazie ai quali ottenere un bucato pulito e profumato.

Abbiamo già più volte avuto modo di analizzare, proprio su Senza Soldi, l’importanza dei detersivi fai da te quale efficacissima strategia di risparmio sulle più comuni e quotidiane spese domestiche quali, appunto, quelle per la pulizia dei locali in cui viviamo e degli elettrodomestici di più frequente utilizzo.

RISPARMIARE SUI DETERSIVI

Non abbiamo, però e purtroppo, mai avuto modo di spiegare, nemmeno brevemente o sommariamente, come realizzare questi ecologici nonché economici detersivi fai da te e, dunque, vogliamo oggi colmare questa lacuna spiegandovi come i rifiuti domestici, in particolare gli avanzi di cibo che saranno copiosi al termine delle festività, potrebbero divenire validissimi detersivi da utilizzarsi per i più svariati scopi.

In particolare vogliamo oggi occuparci della pulizia dei nostri capi d’abbigliamento preferiti che, grazie all’utilizzo degli scarti dei carciofi, dei fagioli e dei limoni, potrebbe risultare notevolmente più veloce, efficacie ed economica di quanto non potrebbe mai essere grazie all’utilizzo dei detersivi tradizionali.

ACQUA DI COTTURA DEI CARCIOFI

Una volta che si siano cotti i carciofi per il nostro pranzo o la nostra cena potremmo riutilizzare l’acqua di cottura, opportunamente ribollita e filtrata, quale additivo da aggiungere direttamente al cestello della lavatrice insieme a poco sapone. Questo stratagemma, da utilizzarsi solamente con i capi scuri, permetterà a chiunque di ottener un bucato perfettamente pulito e mai scolorito

ACQUA DI COTTURA DEI FAGIOLI

L’acqua di cottura dei fagioli e, più in generale, dei legumi, trattata nel modo precedentemente descritto, è di innegabile utilità nel caso in cui si vogliano ottenere capi d’abbigliamento perfettamente sbiancati.

LIMONE

Un detersivo da utilizzarsi in tutti gli altri casi, invece, potrebbe venir ricavato dai limoni. Per ottenerlo sarà sufficiente mescolare la buccia tritata ed il succo di un limone con poco sale grosso. Questo composto, infine, andrà cotto per circa 20 minuti e addizionato con aceto sino a raggiungere la quantità di un litro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>