Detersivi fai da te

di Stefania Russo 1

Tra le spese che pesano sul bilancio mensile di ogni famiglia ci sono senza dubbio i detersivi utilizzati per la pulizia...

Tra le spese che pesano sul bilancio mensile di ogni famiglia ci sono senza dubbio i detersivi utilizzati per la pulizia della casa e per lavare il bucato, una spesa che contrariamente a quanto si possa pensare non è affatto indispensabile.

Per rendersene conto basta indietreggiare idealmente di qualche decina di anni e pensare a come facevano le nostre nonne, quando i detersivi e i prodotti per la casa erano poco diffusi e quindi venivano utilizzati dei rimedi casalinghi altrettanto efficaci.

SAPONE FATTO IN CASA

Di seguito ne indichiamo alcuni che consentono non solo di risparmiare soldi ma anche di utilizzare nella maggior parte dei casi dei prodotti naturali, ecologici e senza rischi per la salute.

Pulizia dei vetri: il rimedio classico è quello di utilizzare alcool etilico e fogli di giornale, tuttavia se si ha a che fare con vetri molto sporchi è consigliabile passare prima una spugna imbevuta in acqua calda e aceto.

Pulizia dei pavimenti: si può utilizzare acqua e alcool, eventualmente aggiungendo anche dell’ammoniaca per igienizzare al meglio; acqua e aceto; acqua e bicarbonato, in questo caso è però necessario utilizzare un panno in microfibra ben strizzato. Per il pavimento della cucina si può usare anche acqua con una goccia di detersivo per piatti.

RISPARMIARE SUI DETERSIVI

Pulizia del bagno: per le parti in ceramica è possibile utilizzare una spugna bagnata e del bicarbonato, mentre per le parti in metallo cromato, come i rubinetti, acqua calda e aceto.

Pulizia del forno: acqua calda e aceto, eventualmente aggiungendo anche qualche goccia di olio essenziale di limone. Lasciare agire per qualche minuto e poi sciacquare con un panno umido.

Pulizia del forno a microonde: acqua e succo di limone in parti uguali in una tazza, accendete il forno alla massima potenza per cinque minuti e poi passate un panno umido.

Pulizia del lavello: strofinare del bicarbonato con una spugna bagnata.

Pulizia del frigorifero: acqua e aceto, per evitare gli odori basta mettere nel frigorifero una tazzina riempita a metà di bicarbonato.

Lavaggio dei tessuti: è possibili utilizzare il classico aceto, mentre per sbiancare capi in cotone bianchi immergerli in dell’acqua in cui sono state fatte bollire delle fette di limone.

Pulizia delle stoviglie: per far tornare bianche tazze e tazzine e per eliminare le incrostazioni delle pentole basta utilizzare del bicarbonato e una spugna bagnata.

Commenti (1)

  1. Grazie per avermi aggiornato e informato su aspetti di cui non ero totalmente a conoscenza per avere anche un risparmio sui prodotti

Rispondi