Risparmio, italiani sempre più scettici su investimenti

di GianniPug Commenta

La missione è quella di risparmiare ma gli italiani si rivelano sempre più scettici in tema di investimenti. Lo rivela il  sondaggio condotto da ACRI ed Ipsos su “Gli Italiani e il Risparmio“, presentato oggi in anteprima dal Presidente dell’Ipsos Nando Pagnoncelli, nell’ambito della 92^ Giornata mondiale del Risparmio.

3 CONSIGLI UTILI PER FARE ECONOMIA

Gli italiani dunque continuano a rivelarsi formichine: tengono i soldi da parte, al massimo su un conto corrente, ma evitano di addentrarsi in investimenti per la paura di perdere anche quei pochi soldi che rimangono. La propensione al risparmio in Italia resta sempre elevata all’88%, anche se con un leggero ridimensionamento rispetto al 2015 quando era al 90%. Il sondaggio sopra menzionato rivela percentuali curiose che vi andiamo ad elencare: coloro che non si sentono tranquilli se non riescono a risparmiare si riducono a 37%, coloro che ritengono sia bene fare dei risparmi senza troppe rinunce sono ora la maggioranza assoluta (51%), mentre crescono coloro che non amano fare la “formica” e preferiscono godersi la vita senza pensare a risparmiare (11%).

SANITÀ, CURE TROPPO CARE E GLI ITALIANI VI RINUNCIANO

Cresce di 3 punti percentuali la quota di italiani che affermano di essere riusciti a risparmiare negli ultimi dodici mesi evidenziando dunque piccoli progressi. Qualcuno riesce ancora nell’impresa di terminare l’anno in positivo, mettendosi anche qualche soldo da parte. Entrate superiori alle uscite insomma e il dato non è da sottovalutare visto la persistente crisi che da anni ormai ha colpito l’Italia e che non sembra volersi arrestare, almeno a breve.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>