Come eliminare gli spifferi da porte e finestre

di Ma.Ma. Commenta

Eliminare gli spifferi da porte e finestre è essenziale se si vuole risparmiare sul riscaldamento: vi capita mai di sentire freddo nonostante i termosifoni siano bollenti? E’ colpa degli infissi che, specie se non sono proprio di ultima generazione, fanno entrare dal fuori aria fredda con la conseguenza che possiamo tenere il riscaldamento acceso per ore ma il suo effetto sarà quasi annullato dall’aria gelida che entra dall’esterno. E allora come eliminare gli spifferi da porte e finestre per avere una casa sempre calda senza sprechi inutili? Ecco qualche interessante consiglio da mettere in pratica, sempre in ottica risparmio!

Intanto ci si può affidare ai profili adesivi, sempre molto efficaci per ridurre gli spifferi e respingere l’aria fredda dell’esterno. Si deve scegliere la misura in base allo spessore della fessura che deve essere tappata e poi applicarli lungo il perimetro della finestra. Molto spesso l’aria fredda arriva però da sotto le porte e allora in questi casi si può procedere alla realizzazione di un anti-spiffero fatto in casa, efficace ed economico (pochi euro saranno sufficienti per farlo).

3 REGOLE PER RISPARMIARE SUL RISCALDAMENTO

Prendete una coperta vecchia e tagliatela a striscioline che siano larghe almeno una sessantina di centimetri. Quindi arrotolatele fino ad ottenere dei salsicciotti che andrete a chiudere alle due estremità dei lati e andrete poi a posizionare sotto la porta. In questo modo l’aria dall’esterno troverà ostruzione e si riuscirà a mantenere l’ambiente decisamente più caldo e confortevole senza grandi sacrifici. Pochi consigli saranno utili per risparmiare sul riscaldamento: seguiteli!

Foto | Thinkstock

Rispondi