Migliori prestiti personali a giugno 2013

di Alessandro Bombardieri Commenta

Ecco le migliori proposte di questo mese...

Nonostante la stretta al credito operata da molte banche per via dell’attuale situazione economica, esistono ancora occasioni interessanti per chi chiede un prestito personale a cifre relativamente basse e a condizioni vantaggiose. In questo articolo sono elencati quelle che sembrano essere le tre migliori proposte di questo mese di giugno…


Unicredit – L’istituto di credito propone CreditExpress Dynamic, prestito personale che consente di richiedere un prestito da 3.000 fino ad un massimo di 30.000 euro ad un tasso del 14,25% per una durata compresa tra 36 e 84 mesi. Questo prestito consente di saltare una rata (una volta l’anno) ma solo dopo il pagamento di almeno 9 rate dall’inizio del finanziamento e di almeno 6 rate dall’ultimo utilizzo del servizio. Il cliente inoltre può anche cambiare l’importo della rata e ricaricare il proprio prestito senza presentare nuovi documenti, dopo il pagamento di almeno 24 rate e per un massimo di tre volte. Fino al 30 giugno Unicredit ha prorogato la promozione per l’apertura di credito ‘Senzapensieri 1200′ a canone zero per 12 mesi, la quale consente di ottenere un fido in conto corrente fino a 1.200 euro senza pagare nessun canone mensile per i primi 12 mesi dalla decorrenza dell’affidamento.

DIRITTO DI RECESSO PRESTITO

Poste Italiane – SpecialCash Postepay è un prestito personale ricaricabile gestito con Compass e riservato ai titolari di carta Postepay. L’importo richiesto viene accreditato direttamente sulla Postepay del richiedente; la somma massima richiedibile è 1.500 euro con la restituzione dell’importo che avviene al massimo in 24 rate mensili.

Agos Ducato – Fino al 30 giugno sono disponibili prestiti flessibili per importi da 2.750 a 30.000 euro con TAN a partire dal 7,82% e durata del piano di rientro compresa tra 24 e 120 rate mensili, da rimborsare tramite RID per poter avere la flessibilità oltre alla possibilità di saltare il pagamento di una rata o modificarne l’importo, variare la durata del piano di rientro e nessuna spesa in caso di estinzione anticipata.

Rispondi