Università di Poker a Sanremo

di Fabrizio Commenta

Sembra ormai sicuro che nella cittadina di Sanremo avrà presto luogo la prima vera università dedicata interamente al gioco del...

Sembra ormai sicuro che nella cittadina di Sanremo avrà presto luogo la prima vera università dedicata interamente al gioco del Poker, precisamente incentrata sulla versione del gettonatissimo Texas Hold’em.

La suddetta università sarà ospitata presso il centro espositivo-congressuale del Palafiori in Corso Garibaldi, proprio nel cuore di Sanremo.
L’idea “azzardata” della realizzazione di questa struttura è stata “partorita”, si presume a seguito del successone che nell’ultimo periodo sta avendo il poker, dalla mente del presidente dell’attuale casinò della città dei fiori Donato Di Ponziano, ovviamente su consenso dell’attuale sindaco Maurizio Zoccorato.

Proprio lo stesso Donato Di Ponziano sembra avere grosse aspettative a riguardo della sua iniziativa, questo progetto avrà infatti come scopo primario l'”addestramento” di quelli che saranno (almeno è quello che si spera!) i futuri campioni proprio per quanto riguarda il Texas Hold’em, il quale sta riscontrando sempre più successo sia nei casinò sia nelle case italiane.
Il progetto entrerà poi nelle disponibilità finanziarie dell’azienda con a capo lo stesso Di Ponziano, dove verrà presentato un progetto che avrà come scopo principale quello di valorizzare l’immobile dal punto di vista sia occupazionale che promozionale.
Un’altra delle aspettative del progetto sarà quella di attirare molti giovani nella speranza che questi possano imparare, chiamiamola, una professione da esercitare, in futuro, su scala internazionale, cosa affatto impossibile dato che il mondo del poker sembra essere sempre più in espansione.

Attraverso questa inizativa sembra proprio che Di Ponziano punti tantissimo sullo stesso poker, affermando che nonostante tutto il gioco rimarrà nella sede centrale affidando molto sull’immagine che negli anni non ha mai demorso, anzi ha sempre attirato un numero considerevole di turisti con il suo piccolo ma “chiccosissimo” casinò in centro.

Siamo ora curiosi di scoprire l’evolversi di questa “iniziativa azzardata”, o meglio “d’azzardo”! Andrà veramente come il Sig. Di Ponziano immagina o sarà un flop sotto ogni punto di vista? Vedremo…

Rispondi