Gudagnare con WordAds su WordPress

di GianniPug Commenta

Guadagnare con il proprio blog targato WordPress, grazie agli accordi commerciali stretti con WordAds, sarà possibile per qualsiasi blogger.

Una delle migliori piattaforme per la creazione, in pochi e semplici passi, del proprio sito o blog personale, all’interno del quale pubblicare i contenuti che più ci sono graditi, è sicuramente quella offerta da WordPress, leader internazionale del settore nonché maggior fornitore di spazio gratuito per le più disparate esigenze.

Molti utenti, o per meglio dire autori, specialmente se alle prime armi e non intenzionati a possedere, per lo meno nelle prime fasi di attività, un blog od un sito efficiente e funzionante al 100%, poiché completamente disinteressati, per esempio, al SEO e a tutto ciò che questa sigla concerne, a WordPress hanno sempre preferito, per esempio, Blogger o Google Siti, analoghi nel funzionamento ma da molti esperti considerati di qualità inferiore sebbene decisamente più facilmente gestibili ed amministrabili.

GUADAGNARE SCRIVENDO LIBRI

Oltre alla semplicità ed all’immediatezza, magari a scapito dell’efficienza o del risultato finale fruibile dall’utente terzo, i servizi offerti da Google hanno sempre avuto il vantaggio, nei confronti del più pretenzioso rivale, di concedere, con immediatezza senza uguali, l’affiliazione dell’autore al programma di guadagni denominato Google Adsense che, tra le altre cose, permette di inserire banner pubblicitari sul proprio sito o blog.

Da oggi, però, Google potrebbe perdere questo innegabile vantaggio poiché, come comunicato dai vertici dell’azienda, WordPress avrebbe recentemente attivato una collaborazione con WordAds, programma di affiliazione marchiato Federated Media, forse uno dei network per l’advertising più grande al mondo, grazie al quale concedere, pressoché a qualunque utente, la possibilità di inserire numerosi banner pubblicitari sul proprio blog targato WordPress.

SCRIVERE SUL WEB PER GUADAGNARE

Gli unici prerequisiti richiesti al blogger perché possa aderire al programma, infatti, sono conseguibili da chiunque poiché WordPress, ai propri utenti, chiede solamente che sul blog vi siano contenuti e linguaggi di una certa entità, improntati alla qualità qualunque sia il settore di riferimento, nonché di ottenere un dominio proprietario che, tra le altre cose, WordPress concede a circa 10 dollari l’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>