Bancarotta individuale Governo Monti

di Vito Verna Commenta

L'idea di base sarebbe quella di favorire i consumi, permettendo al debitore, anche fallace, di ottenere l'accesso al credito ogni qual volta lo desideri, eliminando definitivamente il concetto di pignoramento a vita

Parliamo oggi di una misura molto interessante, decisa dal Governo Monti nell’ambito della propria opera di rivoluzione e risanamento della finanza pubblica e, soprattutto, delle finanze e delle economie personali di tutti i cittadini italiani, che sarebbe purtroppo passata in secondo piano a causa dei moltissimi, e a nostro modo di vedere, interessantissimi, aggiornamenti che vi avremmo in questi mesi fornito in merito ad applicazioni per iOS ed Android, a vacanze e viaggi più o meno gratuiti, a consigli per risparmiare in casa, sulla spesa quotidiana, e in mobilità, sul rifornimento e la manutenzione della propria autovettura.

PRESTITO ESTATE 2012

Ci stiamo riferendo, qualora non si dovesse essere ancora capito, ai provvedimenti che il Governo Monti avrebbe ideato per garantire a tutti i debitori, qualora dovessero incorrere nella tragica fatalità della bancarotta individuale, ovverosia qualora, per un motivo piuttosto che per l’altro, non dovesse più riuscire a pagare le rate dei mutui piuttosto che dei prestiti concessi dai più differenti istituti di credito, possa stabilire, e concordare con il giudice, un piano di rientro dai propri debiti maggiormente consono alle proprie esigenze.

COME RICHIEDERE UN MUTUO

L’idea di base, come si potrebbe facilmente intuire, sarebbe quella di favorire i consumi, permettendo al debitore, anche fallace, di ottenere l’accesso al credito ogni qual volta lo desideri, eliminando definitivamente il concetto di pignoramento a vita giacché chiunque ed in qualsiasi situazione si trovi, grazie alle decisioni del Governo Monti, potrà presto o tardi rientrare completamente dal proprio debito evitando, in questo modo, di venir considerato un cattivo pagatore per tutta la propria esistenza.

MUTUI A TASSO VARIABILE CONSIGLIATI NEL 2012

Rispondi