Polizza Rc auto senza rinnovo automatico da gennaio 2013

di ND82 Commenta

Il 13 dicembre è stato convertito in legge il Dl Sviluppo 2.0, ovvero l’agenda digitale varata dall’esecutivo Monti che in ambito assicurativo conduce a importanti novità con l’inizio del nuovo anno

Il 13 dicembre è stato convertito in legge il Dl Sviluppo 2.0, ovvero l’agenda digitale varata dall’esecutivo Monti che in ambito assicurativo conduce a importanti novità con l’inizio del nuovo anno, con lo scopo di offrire una maggiore liberalizzazione, concorrenza e trasparenza al mercato delle assicurazioni. La novità più rilevante arriva dalle polizze Rc auto senza rinnovo automatico. Dal primo gennaio 2013, e per tutti i contratti in scadenza, gli automobilisti non avranno più l’obbligo di disdire la polizza che invece decade automaticamente.

In questo modo sarà più semplice attivarsi per valutare con maggiore tranquillità le offerte disponibili sul mercato, prendendo in considerazione quelle più convenienti. Questa novità dovrebbe garantire maggiore concorrenza tra le compagnie assicurative e aumentare il grado di liberalizzazione del mercato. L’automobilista sarà anche assicurato dalla precedente compagnia assicurativa per un periodo di 15 giorni dal giorno di scadenza della polizza.

POLIZZE UNISEX AL VIA DAL 26 DICEMBRE 2012

In questo modo l’assicurato potrà usufruire della copertura tra il periodo di scadenza della vecchia polizza e quello della nuova. Per favorire, invece, il confronto tra le varie tariffe arriva anche la definizione di un “contratto Rc auto base”. In questo contratto sono stabilite le clausole minime necessarie per facilitare il confronto con i contenuti contrattuali che non differiscono da un’offerta a un’altra.

QUANTO COSTA POSSEDERE UN’AUTO NEL 2012?

Nel provvedimento a tutela dei consumatori ci sono anche importanti novità per le polizze vita dormienti e per le polizze legate a mutui o finanziamenti. Nel primo caso il periodo di prescrizione viene aumentato a 10 anni da 2 anni, mentre nel secondo caso è prevista la restituzione del premo anticipato per polizze legate ai mutui o ai finanziamenti in caso di estinzione anticipata o trasferimento ad un altro istituto.

Rispondi