Vacanze estive, a giugno si risparmia davvero?

di Ma.Ma. Commenta

E’ luogo comune pensare che giugno sia il mese più economico per le vacanze estive. Conviene davvero partire? Oppure c’è la possibilità di spendere poco anche nel resto dell’estate ovvero tra luglio e agosto?

risparmiare vacanze estive

Giugno è considerato un mese di bassa stagione, per questo motivi i prezzi dei voli e degli alloggi sono più bassi. Questo discorso è valido in generale perché poi in realtà anche organizzando le vacanze estive tra luglio e agosto si può risparmiare, soprattutto se si prenota per tempo o se, al contrario, si trova la classica offerta last minute che presenta prezzi decisamente abbordabili.

A giugno però si risparmia davvero e la cosa è ormai risaputa. La stessa struttura alberghiera che a giugno propone un certo tipo di prezzo sicuramente non ripeterà l’offerta tra luglio e agosto, quando l’affluenza di turisti sarà maggiore (si considera appunto l’alta stagione) e ci si può permettere di rialzare in prezzi sicuri che comunque la gente in vacanza arriverà.

Se avete dunque la possibilità di prenotare le vostre vacanze estive per giugno, fatelo. Non solo risparmierete ma incontrerete in giro anche meno gente (sono poche le persone che vanno in vacanza a giugno) con evidenti vantaggi per i vostri spostamenti: non troverete code in autostrada né tantomeno spiagge affollate.

Ti potrebbe interessare anche:

Case vacanze in affitto, ecco come guadagnano gli italiani

Vacanze economiche per gli stranieri con Feries.com

Photo | Thinkstock

Rispondi