Tariffe roaming più basse dal 1 luglio 2013

di Alessandro Bombardieri Commenta

Debuttano le nuove tariffe roaming.

Dal prossimo lunedì 1 luglio entreranno in vigore nell’Unione Europea le nuove tariffe imposte dalla Commissione Europa delle comunicazioni, la quale ha deciso di introdurre nuovi prezzi per il roaming, così da portare nuovi tagli ai costi per gli utenti finali.


Questo nuovo taglio dei prezzi dei costi del roaming internazionale fa parte di una strategia a più ampio raggio che prevede l’abbattimento progressivo dei costi del roaming internazionale, come voluto dall’Unione Europea, con l’obiettivo finale di creare un mercato unico europeo dove chiamare e inviare SMS sia conveniente per tutti.

Bisogna sottolineare che grazie all’intervento della Commissione Europea delle comunicazioni, i costi del roaming internazionale sono già calati di oltre l’80% dal 2007 ad oggi, ma a partire dal mese di luglio 2013 ci sarà un notevole risparmio sulle tariffe dati, ormai sempre più utilizzato dagli utenti, infatti è previsto un calo di questi prezzi del 36%. Inoltre con l’entrata nell’UE della Croazia, tutti i turisti che si riversano in questa nazione per passare le proprie vacanze, potranno rimanere in contatto con i proprio cari/amici a costi più contenuti rispetto al passato.

COME SPENDERE MENO PER CHIAMARE ALL’ESTERO

Queste sono le nuove tariffe che saranno attive già da lunedì prossimo:
Chiamate effettuate – 24 centesimi/minuto + IVA (-17% rispetto al 2012)
Chiamate ricevute – 7 centesimi/minuto + IVA (-12,5% rispetto al 2012)
Invio di SMS – 8 centesimi/minuto + IVA (-11% rispetto al 2012)
Traffico internet – 45 centesimi/Megabyte addebitati ogni kb usato + IVA (-36% rispetto al 2012)

Tuttavia va detto che i vari operatori di telefonia mobile sono liberi di proporre tariffe ancora più basse oppure anche di eliminare del tutto i costi del roaming.

Rispondi