Sharign economy, come guadagnare da ciò che si possiede

di isayblog4 Commenta

Oggi molte persone riescono a guadagnare sfruttando la sharing economy, ossia condividendo ciò che hanno, facendosi pagare o ottenendo qualcosa in cambio.

Condividere la casa
Oggi è possibile guadagnare cifre abbastanza interessanti affittando la propria casa, tutta o anche solo in parte. Ci sono diversi siti infatti che permettono di affittare una stanza a casa propria, a persone affidabili e controllando il pagamento pattuito. Sono molte le persone che possiedono una stanza da letto aggiuntiva, non utilizzata al meglio, volendo la possono affittare in diversi modi. Si può infatti proporre l’affitto solo per il fine settimana, attirando così i turisti, oppure si può decidere di affittare una stanza ad uno studente, che si fermerà durante tutto il periodo dei corsi universitari. La cifra che si può ottenere dipende da una serie di fattori: la possibilità di offrire un bagno in camera, l’uso della cucina o la preparazione dei pranzi. Anche la posizione dell’abitazione ha la sua importanza: una casa in centro in una grande città potrà avvantaggiarsi di affitti molto più elevati. Se vivete in una zona turistica e spesso vi assentate durante il fine settimana, invece di affittare una sola stanza, potete offrire l’intera abitazione, per ottenere così cifre decisamente maggiori. A volte invece di stabilire un compenso si tratta per scambiarsi l’abitazione con gli ospiti, che magari vivono in un paese straniero che volete visitare.

Condividere la macchina
Oggi in rete si trovano anche siti che permettono di condividere l’automobile, per il viaggio da casa al lavoro, ma anche per tragitti più lunghi. Facciamo un esempio: domenica a pranzo dovrete essere dai suoceri, che vivono in una città a 200 km da quella in cui risiedete; in macchina sarete solo voi e la vostra compagna, avrete quindi due posti liberi sulla vettura. Potete proporre in internet la possibilità di condividere il viaggio con altre due persone, che devono fare lo stesso tragitto. Il compenso lo stabilite voi, che potrete farvi pagare solo la quota di benzina e di autostrada, ma volendo potete chiedere qualcosa in più. Il pagamento può avvenire anche anticipatamente, tramite paypal o carta di credito, per avere la certezza di ricevere il giusto compenso. Questi metodi di condivisione permettono anche di conoscere nuove persone, per rendere più divertente un viaggio, che magari dovreste fare da soli, o per ottenere una remunerazione in modo semplice, senza alcun tipo di impegno.

Rispondi