Risparmio: la spesa intelligente

di isayblog4 Commenta

Può essere difficile fare attenzione a quanto di spende ogni mese, per la semplice gestione della casa. Fare la spesa in modo intelligente permette di risparmiare in modo regolare e costante, cosa che garantisce la possibilità addirittura di accumulare parte del proprio risparmio, utilizzandolo per un fondo di investimento o un altro tipo di investimento, importante per il futuro della famiglia.

Fare i conti con attenzione
In molte famiglie non sono le singole voci di spesa la motivazione principale per cui il portafogli si svuota, ma tante piccole disattenzioni, che portano a spendere in modo eccessivo. In alcune di queste situazioni una più attenta gestione delle proprie disponibilità permette già di diminuire drasticamente alcune spese, soprattutto quelle che riguardano generi frivoli e di scarsa necessità. In questi casi conviene preparare, il primo giorno del mese, un diario in cui annotare tutte le spese effettuate, da detrarre alle entrate mensili. In questo senso un foglio di calcolo è perfetto, conviene però ricordare di inserire anche le spese fisse, come ad esempio il mutuo o l’affitto. Avere la consapevolezza di quanto si può spendere si tende naturalmente a mantenere le proprie spese entro il tetto previsto, anche se magari con qualche piccola eccezione.

Fare la spesa senza sprecare
La spesa per il cibo ci porta a volte a sprecare in modo inutile: da un lato acquistiamo troppo cibo deperibile, che dovremo prima o poi gettare nella spazzatura, dall’altro non approfittiamo dei prezzi migliori presenti in città, cosa che ci fa sprecare il nostro stesso denaro. Chi risparmia soldi nella gestione della casa lo sa: i volantini pubblicitari sono una delle prime cose da osservare, prima di fare la spesa. Non tutti vivono nei pressi di diversi supermercati, ma anche chi ha pochi punti vendita nei pressi di casa sa che in alcuni periodi dei prodotti a scelta vengono scontati enormemente. In questi casi conviene fare scorta di tutto ciò che si utilizza comunemente in casa, come ad esempio il caffè, la pasta, i biscotti. Durante l’acquisto è importante controllare le date di scadenza, per evitare di acquistare 10 pacchi dei nostri biscotti preferiti, che scadono però domani stesso. Alcuni alimenti deperibili si possono anche surgelare, allungandone la data di scadenza di qualche settimana. È il caso della pasta ripiena o di alcune particolari delikatessen; anche in questo caso però è consigliabile evitare di accumulare quantità incredibili di cibo.

Rispondi