Risparmiare sulla bolletta della luce con le tariffe biorarie

di Alessandro Bombardieri Commenta

Ecco le due migliori tariffe biorarie.

Con le tariffe biorarie è possibile risparmiare sulla bolletta della luce, anche fino a 50 euro. Per pagare una bolletta meno salata si possono concentrare i propri consumi nelle fasce orarie più agevolate, cioè dopo le 19.00 ed entro le 08.00 dei feriali e durante tutto il sabato e festivi.


Le due migliori tariffe biorarie descritte di seguito hanno come riferimento utenti residenziali con consumo annuo di 4.500 kWh, ripartito 66% ore agevolate -notte e weekend- e 44% giorno, con potenza contrattuale di 3 kW. Le due tariffe in questione sono Web Luce Bioraria di Edison e E-Light di Enel Energia, che permettono di risparmiare anche più di 50 euro ogni anno in bolletta.

Web Luce Bioraria di Edison – Secondo la ricerca effettuata da SOS Tariffe questa è attualmente la migliore tariffa bioraria, la quale consente un risparmio di 60 euro rispetto alla tariffa AEEG (quella che hanno coloro che non hanno mai cambiato fornitore sin dalla liberalizzazione del mercato dell’energia nel 2004).

E-Light Bioraria di Enel Energia – Questa tariffa consente un risparmio di 56 euro all’anno sulle bollette.

RISPARMIARE SULLA BOLLETTA DELLA LUCE

Entrambe le tariffe prevedono il blocco del prezzo della componente energia per 12 mesi, quindi la bolletta non subirà aumenti per un intero anno anche nel caso in cui dovessero aumentare le tariffe.

Sicuramente ognuno ha diverse esigenze in tema di tariffe luce, però le tariffe biorarie rappresentano senza ombra di dubbio un buon metodo per risparmiare un po’ di soldi sulla bolletta. Per ulteriori informazioni l’invito è quello di visitare i siti web ufficiali delle varie compagnie, in questo caso Edison e Enel Energia.

Rispondi