Libri e materiale scolastico, come risparmiare?

di Ma.Ma. Commenta

Il rientro delle scuole è vicino ed occorre capire come risparmiare sui libri e in generale sul materiale scolastico: astucci, righelli, matite e penne, zaini. Qualche consiglio può essere utile per centrare l’obiettivo e ridurre quanto più le spese, fermo restando che la spesa relativa alla scuola oggigiorno è davvero una voce importante nel bilancio familiare e che più di tanto non si può fare. Ad ogni modo quale consiglio può essere utile e allora vediamo come risparmiare su libri e materiale scolastico.

Intanto, la prima cosa da fare per risparmiare sui libri è aspettare che i docenti confermino la lista: molto spesso i titoli dei testi cambiano e se voi avete già comprato i libri avrete solo sprecato soldi. Non tutti i libri poi sono obbligatori e per tagliare le spese potreste pensare di acquistare solo quelli che occorrono e non quelli che sono consigliati ma che non fanno parte del programma.

COME RISPARMIARE SUI LIBRI DI SCUOLA?

Per risparmiare sui libri e sul materiale didattico cercate anche nei supermercati: hanno i prodotti a prezzi decisamente più economici e vi consentiranno di tagliare un po’ le spese sulla scuola dei vostri figli. Infine, cercate di capire quanto dell’anno precedente può essere riciclato. L’astuccio per esempio: occorre davvero acquistarlo o quello dell’anno scolastico precedente può andare bene? Se non è orvinato il consiglio per risparmiare è quello di riutilizzarlo: insegnate ai bambini che gli sprechi vanno sempre evitati e che se un oggetto è ancora in buone condizioni è inutile sostituirlo!

Foto | Thinkstock

Rispondi