Come risparmiare sulle pulizie di casa

di Piero81 Commenta

Una delle voci di spesa da tenere in considerazione riguarda l’economia domestica: si parla della spesa, delle bollette, della manutenzione. Voci tra le più temute, da contenere quando si arriva a fine mese.

Per quanto concerne gli acquisti di generi alimentari e i prodotti di prima necessità non si può tagliare eccessivamente. Di contro, una notevole fonte di risparmio può provenire dalle pulizie domestiche.

Infatti acquistare prodotti multiuso, dosare meglio le quantità o realizzare detersivi fai da te, utilizzando ad esempio gli oli essenziali, si possono risparmiare un bel po’ di soldi, a vantaggio di cose più necessarie e non sostituibili.

Dosi corrette di detersivo per lavare i panni

E’ notorio che tutti i tipi di indumenti siano lavati in lavatrice, tranne alcuni capi delicatissimi in tessuti particolari come seta o lana pura. In tutti i casi prima di iniziare con il lavaggio in macchina è fondamentale leggere le etichette con le istruzioni per evitare di far infeltrire il proprio maglione preferito o colorare di rosa una camicia bianca.

La seconda regola da seguire è il corretto dosaggio del detersivo: in primo luogo le dosi indicate nelle confezioni sono superiori a quelle veramente necessarie per il bucato medio che viene lavato settimanalmente. Se non ci sono tovaglie macchiate di vino o caffè, divise da calcio sporche di fango o erba , tute da lavoro intrise di olio o grasso che necessitano un lavaggio strong, potete benissimo utilizzare una quantità minore di detersivo rispetto a quella indicata.

Non vi è una regola precisa: bisogna fare qualche prova e una volta trovata la formula giusta usare sempre quella, i capi vengono lavati bene lo stesso e risparmiate un sacco di sapone.

Rispondi