Come risparmiare sul caro scuola

di Alessandro Bombardieri Commenta

Come ogni anno l’inizio della scuola rappresenta una fonte di spese per tutte le famiglie italiane con figli, ed anche quest’anno il caro scuola colpisce ancora, come previsto da un’indagine effettuata da Adiconsum e Klikkapromo, che hanno analizzato la spesa media sostenuta dalle famiglie italiane, città dopo città, dal nord al sud.


Il caro scuola dovrebbe colpire soprattutto il materiale scolastico tra cui gli astucci (+ 4%), le colle in stick (+ 9%) e gli album da disegno (+ 9%). Tuttavia l’indagine rivela che grazie alle varie offerte e promozioni presenti nei supermercati, sarà possibile acquistare tutto l’occorrente ad un prezzo medio inferiore ai 90 euro, vale a dire circa il 40% in meno rispetto a quanto stimato in origine.

ZAINI SCUOLA IN OFFERTA SU AMAZON

L’indagine sostiene che Bologna e Napoli sono le città italiane più economiche in cui la cifra media per l’acquisto del materiale scolastico si aggira attorno agli 85 euro (85,22 euro a Bologna e 86,08 euro a Napoli). Roma e Torino invece sono tra le più care: la spesa media sarebbe più alta del 4% rispetto alle altre città della penisola (88,24 euro a Roma e 88,33 euro a Torino). Milano invece è la città più cara, con una spesa superiore del 5% rispetto a Bologna, con una spesa totale stimata di 89,76 euro.

Sul materiale per la scuola è possibile risparmiare grazie alle offerte dei vari supermercati, mentre sui libri è possibile risparmiare grazie agli acquisti online oppure acquistando libri usati. Soprattutto in questo periodo difficile dal punto di vista economico, è bene trovare sempre le soluzioni più vantaggiose, ed il web in tal senso ne offre molte.

Rispondi