Prestiti ai pensionati Inps, l’offerta di Intesa Sanpaolo

di Alessandro Bombardieri Commenta

Intesa Sanpaolo offre un'interessante offerta per prestiti ai pensionati.

L’offerta di Intesa Sanpaolo per i prestiti ai pensionati Inps prevede questa forma di finanziamento per tutti i pensionati, anche se non clienti della banca, a meno che non siano titolari di pensioni e assegni sociali, pensioni d’invalidità civile, pensioni ai superstiti se cointestate a più titolari oppure non ricevano assegno mensile per l’assistenza personale e continuativa, assegni di sostegno al reddito e assegni al nucleo familiare.


Questa formula di finanziamento è rivolta a chi non ha ancora compiuto 78 anni e non raggiungerà gli 80 anni alla scadenza del finanziamento. Il richiedente del prestito dovrà presentare solo pochi documenti: un documento d’identità, il codice fiscale e Comunicazione di Quota Cedibile che verrà richiesta direttamente dalla filiale. Non è necessario nessun preventivo di spesa e l’esito della domanda viene comunicato entro tempi brevi e il prestito viene accreditato direttamente su conto corrente (pure di terzi).

PRESTITI PERSONALI AGOS DUCATO

La somma che può essere richiesta va da un minimo di 4.800 euro ad un massimo di 52.000 euro, con rate da rimborsare tra i due anni e i 120 mesi. La rata mensile andrà da un minimo di 100 euro ad un massimo del quinto della pensione percepita, non sono invece previsti costi per l’incasso della rata, così come per l’invio delle comunicazioni e l’istruttoria.

Il tasso di interesse è fisso e dipende dall’età del cliente oltre che dalla durata del finanziamento richiesto, è previsto comunque il rimborso anticipato sia totale che parziale. Alla pratica sarà abbinata una copertura assicurativa che garantirà il pagamento del credito residuo in caso di morte del titolare della pensione, con costo a carico di Intesa Sanpaolo Personal Finance.

Rispondi