Mutuo liquidità: che cos’è e quali sono i requisiti per richiederlo

di isayblog4 Commenta

Quando pagare tutti i debiti a fine mese presenta delle difficoltà, è possibile richiedere un mutuo liquidità e consolidamento debiti che aiutano a superare i momenti di difficoltà economica o di instabilità.

Il mutuo liquidità e consolidamento debiti è una particolare tipologia di finanziamento che può permette di ottenere liquidità destinata a sostenere spese impreviste o acquisti. Per ottenerlo non è obbligatorio dichiarare i motivi per i quali è necessario richiedere il mutuo liquidità, tuttavia gli istituti bancari, solitamente, rifiutano il prestito per finanziare investimenti di tipo speculativo

Mutuo liquidità: quali sono i requisiti per richiederlo?

Il mutuo per liquidità può essere richiesto da chiunque sia intestatario di un immobile e permette di ottenere fino a 200mila euro.

Gli istituti bancari richiedono altri requisiti molto importanti:

  • Il richiedente non deve avere più di 75 anni al termine del piano di rimborso;
  • Il richiedente non deve essere iscritto al SIC (Sistema di Informazioni Creditizie), dunque non deve essere un cattivo pagatore;
  • Il richiedente deve godere di una situazione patrimoniale e creditizia stabili, senza controversie finanziarie come una procedura fallimentare.


Se sei in possesso di tutti questi requisiti la banca provvederà ad accendere il mutuo e potrai chiudere più debiti in un’unica rata con il mutuo liquidità.

Tuttavia, l’importo da richiedere viene stabilito in base alla posizione lavorativa del richiedente:

  • Un dipendente può richiedere fino al 70% del valore dell’immobile;
  • Un libero professionista, imprenditore o lavoratore autonomo può richiedere fino al 50% del valore dell’immobile.

Il rimborso del mutuo per liquidità segue lo stesso iter di un mutuo tradizionale, dunque attraverso il pagamento mensile alla banca. La rata mensile comprende la quota capitale e gli interessi. 

Il mutuo liquidità, a differenza di altre tipologie di prestito, può essere conveniente per quanto riguarda i tassi di interessi. Questi ultimi, infatti, risultano più bassi e con una durata molto più bassa (circa 10 anni) e possono essere a tasso zero, variabile o fisso.

Alcune banche non concedono il mutuo liquidità quando l’entità dell’importo è al di sotto dei 30.000 euro, perché non è possibile ammortizzare i costi accessori del mutuo con una somma inferiore, ciò significa che il mutuo per liquidità è conveniente per tutti i richiedenti che necessitano un importo molto alto.

Mutuo per consolidamento debiti: in cosa consiste

Questa tipologia di mutuo è dedicata a tutte le famiglie che non possono pagare in modo puntuale i propri debiti a causa della mancata stabilità creditizia e per chi non dispone del capitale necessario per pagare regolarmente le rate dei finanziamenti attivi.

Per richiedere questa tipologia di mutuo è necessario avere un reddito che consenta di sostenere la rata del nuovo finanziamento e possedere un immobile non soggetto ad ipoteca. Come per il mutuo per liquidità e per altre tipologie di prestiti, il richiedente non deve essere iscritto nel SIC.

Il mutuo per consolidamento debiti permette di coprire fino a 5 debiti differenti, tra cui: i prestiti personali, i finanziamenti per l’acquisto di un bene, le cessioni del quinto dello stipendio e il mutuo.

Rispondi