Come aprire un negozio vintage

di GianniPug Commenta

In clima di crisi economica e lavorativa per riuscire a sbancare il lunario bisogna essere dei veri artisti, così vi proponiamo l'apertura di un negozio vintage il quale offre ai clienti prodotti non di primissima necessità a prezzi davvero interessanti.

In clima di crisi economica e lavorativa per riuscire a sbancare il lunario bisogna essere dei veri artisti, così vi proponiamo l’apertura di un negozio vintage il quale offre ai clienti prodotti non di primissima necessità a prezzi davvero interessanti.
Per vintage si intendono tutti quei prodotti come abbigliamento, libri, cd, ecc usati e in buone condizioni, ma per non dare vita a un vero e proprio bazar dell’usato occorre fare una piccola indagine di mercato per capire quali sono i settori che attirano più mercato.

Il settore dell’abbigliamento è quello che in assoluto ha riscosso più successo perché le persone sono sempre allettate dai prodotti di qualità venduti ad un prezzo inferiore, soprattutto se si tratta di vestiti e oggettistica.
Per aprire un negozio vintage bisogna avere passione per il commercio e buone doti relazionali, in modo tale da spingere l’ipotetico acquirente all’acquisto del bene esposto oltre a grande inventiva per organizzare vendite promozionali e sconti fuori stagione.

COME APRIRE UN NEGOZIO IN FRANCHISING

Questo tipo di attività impegna dal lunedì al sabato 8 ore al giorno, anche se sotto i periodi festivi si consiglia l’apertura anche la domenica ma questi sono solo consigli, perché ognuno sarà libero di gestire la sua attività come meglio crede.
Un negozio vintage viene considerato come “agenzia d’affari conto terzi” e per dar inizio all’attività è necessario avere dei permessi presentando una Dichiarazione di Inizio Attività allo SUAP presso il comune dove avrà sede il negozio, in cui vengano specificate, la planimetria dei locali, copia del contratto di affitto, certificato di agibilità dei locali, registro delle operazioni e abella delle operazioni e delle tariffe o provvigioni che si intendono applicare. E’ molto importante anche aprire la Partita IVA, e l’iscrizione alla Camera di Commercio per tutto il resto dovete rivolgervi ad un commercialista che curerà per voi tutti gli aspetti più burocratici dell’impresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>