Trading intelligente, ecco delle strategie per guadagnare in borsa

di Daniele Pace Commenta

Piuttosto di frequente si sente parlare di trading al pari di un’attività che non riesce affatto a garantire dei buoni profitti. In realtà, è bene sottolineare come guadagnare in borsa puntando su queste tattiche è possibile, anche se chiaramente richiede determinate competenze e conoscenze in quest’ambito.

Trading intelligente, come creare un portafoglio nel lungo periodo

Non si tratta di un gioco, ma i dati non mentono: tutti coloro che sono in grado di creare e tenere sotto controllo in modo intelligente un portafoglio nel lungo termine, può contare su una netta diminuzione del fattore di rischio.

Come tutti ben sanno, ci sono diversi approcci che si possono utilizzare in merito al trading: ciascuno di essi presenta dei punti di forza e, chiaramente, anche alcuni punti deboli. Tutti coloro che scelgono di puntare sullo scalping piuttosto che sul day traindg, ad esempio, possono guadagnare in via immediata, ma certamente devono prestare più attenzione a degli effetti collaterali che possono essere anche piuttosto importanti. Il trader, per potrà mettere le mani su un buon guadagno in borsa, dovrà necessariamente puntare su azioni che sono caratterizzate da alte oscillazioni. In che modo? Usando dei time frames anche solo di qualche minuto oppure di poche ore. È chiaro che il rischio di perdere il denaro investito è molto alto.

Quindi, ci si chiede se sia possibile riuscire a guadagnare in borsa usando delle tattiche di trading intelligenti. La risposta è chiaramente positiva, ma solo se si entra nell’ottica del lungo periodo. In poche parole, al posto che puntare su delle azioni che presentano un alto tasso di volatilità, si cerca di optare per tutti quei titoli azionari che si caratterizzano per essere solidi e duraturi. Si tratta di due aspetti fondamentali da valutare, dal momento che sono le basi per poter puntare alla realizzazione di un portafoglio sul lungo periodo legato al valore e al guadagno, ma soprattutto con una ridotta percentuale di rischio.

Per quanto riguarda il portafoglio intelligente ci sono delle aziende da tenere a mente molto di più rispetto ad altre. Ad esempio, sono quelle che hanno una forte storia azionaria alle spalle: un ottimo esempio è Apple, Alphabet, oppure Amazon. Alla fine sono scelte sempre molto frequenti tra tutti gli investitori. Un occhio di riguardo dovrebbe essere dato anche al settore immobiliare, dal momento che i relativi titoli, nella maggior parte dei casi, sono in grado di garantire dei rendimenti costanti molto interessanti, anche tenendo in considerazione una base mensile.

Rispondi