Azioni italiane con i migliori dividendi 2013

di GianniPug Commenta

In giro di denaro ne circola sempre meno. La recessione ha generato disagi economici molto pericolosi, facendo crollare i redditi e il potere d’acquisto delle famiglie italiane

In giro di denaro ne circola sempre meno. La recessione ha generato disagi economici molto pericolosi, facendo crollare i redditi e il potere d’acquisto delle famiglie italiane. Chi riesce ancora a mettere da parte qualche risparmio, inizia a pensare a forme di investimento più rischiose per remunerare la propria liquidità considerando che i Bot e altri strumenti del mercato monetario offrono rendimenti poco allettanti. Così lo sguardo del risparmiatore retail si gira verso la borsa italiana, a caccia delle azioni con i migliori dividendi.

L’obiettivo è ottenere un profitto dalla possibile rivalutazione del titolo, considerando che ormai la quotazione raggiunta dalle principali large cap italiane è su valori irrisori, ma soprattutto dalla cedola. Ciò che conta è che il dividendo sia sostenibile, munifico, in crescita e distribuito da società in salute o che comunque stanno effettuando una notevole ristrutturazione societaria dopo la crisi degli ultimi anni. A Piazza Affari le occasioni non mancano.

COME INVESTIRE I RISPARMI SE LA FEBBRE DA SPREAD AUMENTA

Il dividendo medio 2012-2013 va da un livello minimo del 3,7% (Azimut e Pirelli) a un massimo del 9,1% (Iren). Equita Sim ha effettuato una classifica dei migliori dividendi di Piazza Affari, che però non sono necessariamente quelli più alti. Il broker ha fattto una sorta di “casting”, tenendo conto di alcuni parametri numerici e del giudizio qualitativo sulla visibilità. Il primo titolo della lista è a sorpresa Unipol privilegiate.

COME INVESTIRE IN BORSA DOPO LE ELZIONI ITALIANE

La valutazione dei migliori dividendi passa anche attraverso parametri indicativi della solidità del bilancio. Nella top list sono emerse 24 società sui 40 titoli presenti nel paniere principale FTSE MIB. Le occasioni sembrano così trovarsi, tra gli altri, in Eni, Unipol privilegiate, Snam, Azimut, Terna, Intesa Sanpaolo, Pirelli, Lottomatica, Recordati, Iren, Telecom risparmio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>