Risparmiare usando il ventilatore più del condizionatore

di Alessandro Bombardieri Commenta

Un recente osservatorio di SosTariffe.it riguardo i miti da sfatare e migliori comportamenti da adottare per risparmiare sui consumi, ha rilevato che molti dei classici consigli che si danno per risparmiare denaro in bolletta permettono di spendere pochissimi euro in meno all’anno.


Per esempio lasciare gli apparecchi elettrici in stand-by rappresenta un aumento in bolletta di solo 1,30 euro all’anno, lasciare i caricabatterie collegati alla presa elettrica tutto il giorno fa salire la bolletta di appena 2 euro annuali. Elettrodomestici come il phon o il ferro da stiro, solitamente considerati affamati di energia, costano solamente 10 euro all’anno circa. Il frigorifero invece è molto più importante, pesando sulla spesa annua per 159 euro.

Però per risparmiare in maniera importante sulle bollette della luce c’è un elettrodomestico che più di tutti gli altri bisogna saper gestire: il condizionatore. Secondo l’esempio di SosTariffe, una famiglia di 4 persone che sceglie di utilizzare di più i ventilatori e riduce del 75% l’utilizzo del condizionatore, può risparmiare ben 289 euro all’anno. Inoltre iniziando a lavare i panni a 30° C, cambiando il frigorifero per uno di classe A+++, riducendo a 1/4 l’uso dell’asciugatrice e attivando una tariffa luce del mercato libero, il risparmio annuo sale a ben 685 euro.

COME RISPARMIARE SULLA BOLLETTA DELLA LUCE

Una famiglia come quella dell’esempio, che riesce a spostare i propri consumi verso le ore più agevolate, può risparmiare circa 160 euro all’anno attivando E-Light Bioraria di Enel Energia. Scegliendo le tariffe monorarie si possono risparmiare circa 100 euro all’anno con E-Light di Enel Energia nella versione monoraria. Le opzioni non mancano per risparmiare…

Rispondi