Risparmiare sulla scuola

di Cristina Baruffi Commenta

In questo articolo vediamo come risparmiare c di testi scolastici e sul classico corredo...

Fra pochi giorni riprenderà la scuola e i genitori sono piuttosto preoccupati, perché ogni anno libri e materiale scolastico subiscono pericolosi rincari. Quest’anno c’è stato un aumento del 2-3% sui testi, infatti ogni ragazzo potrebbe spendere fino a 1.000 euro per l’acquisto dei libri. Secondo le leggi varate dal ministero dell’Istruzione le scuole non potrebbero scegliere testi così costosi, infatti ogni anno viene pubblicata una tabella con un tetto massimo di spesa, anche se la maggior parte degli istituti non prendono in considerazione questa soglia.

E’ stato stimato che il costo medio di una famiglia sarà intorno ai 500 euro, ma esistono moltissimi modi per risparmiare soldi, infatti basta comprare i libri presso ipermercati e negozi dell’usato per abbattere considerevolmente i costi.
Anche Codacons è scesa in campo per aiutare le famiglie italiane, infatti accedendo al portale Libri Gratis lo studente potrà regalare o scambiare libri di testo usati, mentre se abitate vicino a Brindisi vi segnaliamo l’iniziativa denominata Book in Progress.
L’idea è stata supportata dal’istituto ITIS Majorana di Brindisi, che per favorire la scolarizzazione ha deciso di realizzare alcuni libri grazie alla collaborazione degli insegnanti facendo risparmiare considerevolmente gli studenti.

SCOPRI COME RISPARMIARE CON STILE

Un altro tasto dolente riguarda il corredo scolastico, infatti zaini, astucci e diari sono diventati sempre più cari quindi per risparmiare è necessario eliminare i prodotti di marca e visionare con attenzione tutte le offerte proposte dalla grande distribuzione.
Dopo un’accurate selezione potremmo trovare pacchi di quaderni a 5 euro e zainetti Seven e Invicta a 30 euro, mentre diari ed astucci sono più difficili da trovare scontati.

Rispondi