Contributo una tantum invece della tassa di concessione governativa per il passaporto?

di GianniPug Commenta

Potrebbe cambiare la norma per il pagamento dei passaporti.

Attualmente per tutti i passaporti bisogna pagare una tassa di concessione governativa, però sembrerebbe che il Governo abbia intenzione di sostituire questa tassa con un contributo da versare una tantum da pagare al momento del rilascio del documento.

Questa dichiarazione è arrivata direttamente dal Ministro per i Rapporti con il Parlamento, Piero Giarda, rispondendo ad un’interrogazione durante il question time alla Camera, spiegando come potrebbe variare questa norma per le tasse sui passaporti.


Ad oggi il costo previsto per l’emissione del passaporto è fissato da un decreto emanato dal Ministero dell’Economia. L’importo è pari a 44,66 euro per il libretto con 32 pagine ed a 45,62 euro per quello di 48, il costo del documento è stabilito in base ai dettagli che caratterizzano il passaporto stesso. Il nuovo passaporto elettronico infatti integra particolari caratteristiche di stampa anti contraffazione oltre ad un microprocessore che permette di registrare i dati.

QUANTO COSTA FARE IL PASSAPORTO

Il cittadino deve inoltre pagare un’ulteriore importo per ricevere il passaporto elettronico a domicilio. Il documento viene inviato tramite spedizione con apposito invio fornito in assicurazione ed eseguito da operatori postali. Il costo di questo servizio è di ulteriori 8,20 euro, da pagare in contanti al momento della consegna. Il decreto 3 maggio 2012 che regolamenta questa disciplina è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale proprio nei giorni scorsi. Il decreto stabilisce anche che in caso di mancata consegna del plico contenente il passaporto ci sia un indennizzo pari a 50 euro (dopo la presentazione di un apposito reclamo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>