Carta dello studente per sconti e risparmi

di GianniPug Commenta

Aumentano le possibilità della carta iostudio.

La Carta dello studente, conosciuta anche con il nome di ‘iostudio’, è uno strumento molto interessante, voluto dal precedente governo che sarà tenuto attivo anche con il nuovo ministro del’Istruzione, Maria Chiara Carrozza. Addirittura le potenzialità della carta saranno aumentate.


Questa carta è una vera e propria prepagata, disponibili per gli studenti delle scuole secondarie e paritarie grazie ad un accordo tra Ministero dell’Istruzione (dell’Università e della Ricerca) e Poste italiane. Alle agevolazioni disponibili già in precedenza, come quelle relative ai biglietti dei trasporti, si aggiunge adesso anche un’offerta di Alitalia, che propone il 30% di sconto sulle tratte nazionali e il 20% su quelle internazionali.

A partire dal prossimo mese di settembre con la Carta dello studente sarà anche possibile avere ulteriori sconti su prodotti come libri, cd musicali, audiovisivi, prodotti didattici, prodotti di telefonia, internet e tecnologia, grazie agli accordi rinnovati con Tim, Vodafone e Wind. Sono inoltre stati firmati anche accordi con le associazioni di categoria del cinema, per fornire un 40% di sconto su tutti gli spettacoli dal lunedì al mercoledì nei cinema che aderiscono all’iniziativa.

LETTERA DISDETTA CARTA DI CREDITO

Non si fermano qui le possibilità date dalla Carta dello studente, infatti la carta iostudio prevede anche l’accesso a operazioni finanziarie comuni alla PostePay come Sconti BancoPosta, con l’accredito ogni 10 euro risparmiati. In questo modo gli studenti potranno effettuare acquisti online usando la carta prepagata e sfruttando i vari sconti, inoltre i genitori potranno controllare la tracciabilità degli acquisti. Sul Portale dello Studente è possibile visualizzare l’elenco di tutti quelli che aderiscono agli sconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>