Come riciclare l’albero di Natale

di Ma.Ma. Commenta

L’Epifania, come da proverbio, ha spazzato via tutte le feste: e allora come riciclare l’albero di Natale nel modo giusto? I modi possono essere tanti e tutti hanno un solo obiettivo: preservare l’ambiente e risparmiare, in modo da avere l’abete già pronto per il prossimo anno.

Piantare l’albero di Natale nel bosco non è però sempre la cosa più giusta da fare: se per esempio avete scelto per la vostra casa un abete rosso è sconsigliato piantarlo laddove di abeti ce ne sono già tanti:

Potrebbe causare una intrusione botanica che è negativa, per il paesaggio e l’ecosistema. Molto meglio quindi mettere l’albero nel nostro giardino di casa, ricordando però che è una specie ad apparato radicale molto superficiale, quindi che prima o poi cadrà,

sostiene Antonio Brunori, presidente del Pefc Italia. In questo caso quindi, per riciclare l’albero di Natale, il consiglio è quello di metterlo in giardino in modo da riaverlo poi pronto per il Natale 2016. Se invece avete deciso di acquistare il vostro abete natalizio da Ikea sappiate che avrete la possibilità di riconsegnarlo nel corso del periodo dedicato all’iniziativa e vi saranno restituiti dei soldi, così come da accordi iniziali. Avrete tempo fino al prossimo 17 gennaio.

Ancora, per riciclare l’albero di Natale, potete pensare di restituirlo al vivaio dove lo avete acquistato o comunque potete chiedere lì informazioni sul da farsi. Tante sono le idee da mettere in pratica, tutte in nome del rispetto della Natura e in nome del risparmio, che è sempre molto importante!

Foto | Thinkstock

Rispondi