Come combattere le allergie primaverili in 3 mosse

di Sveva Commenta

La primavera è arrivata ed è già tempo di soffrire per le allergie al polline che si portano dietro molti sintomi (naso che cola, prurito, occhi che lacrimano e tosse tra i più frequenti). Vi abbiamo già consigliato alcuni rimedi naturali che aiutano coloro che soffrono di allergie primaverili e oggi vi diamo alcuni consigli per ridurre al minimo i sintomi. Come combattere l’allergia al polline in 3 mosse rapide ed efficaci?

donna con allergia

Intanto fate attenzione quando siete in macchina. Cercate sempre di viaggiare con finestrini chiusi per evitare che il polline, dal fuori, entri dentro la vostra macchina e cominci a fare effetto. Utilizzate l’aria condizionata piuttosto ma evitate di lasciare i finestrini aperti: è già questo  un primo passo per tenere alla larga i sintomi tipici delle allergie primaverili.

Ancora, cercate di evitare di frequentere luoghi per voi potenzialmente pericolosi: l’aperta campagna non è il meglio per voi, soprattutto tra aprile e maggio. Per cui evitate di andarci a meno che proprio non siate obbligati. Se ci andate, appena fate rientro in casa cambiate subito i vostri vestiti che saranno sicuramente pieni di residui di polline che potrebbero farvi starnutire all’infinito anche una volta rientrati.

ALLERGIE PRIMAVERILI, 3 RIMEDI NATURALI ECONOMICI PER COMBATTERLE

Terza mossa contro le allergie primaverili: scegliete bene l’ora per fare sport all’aperto prediligendo il mattino presto o la sera tardi che sono gli orari in cui nell’aria c’è meno concentrazione di polline. Così facendo ridurrete al minimo i rischi di essere investiti dai sintomi dell’allergia!

Foto | Thinkstock

Rispondi