Mutui con tassi di usura (servizio de Le Iene)

di ND82 Commenta

Nell’ultima puntata de Le Iene, l’irriverente show televisivo di Italia 1, è andato in onda un servizio sui mutui erogati dalle banche. L’inviato Luigi Pelazza ha condotto un’indagine sui tassi di mora praticati dagli istituti di credito

video le iene

Nell’ultima puntata de Le Iene, l’irriverente show televisivo di Italia 1, è andato in onda un servizio sui mutui erogati dalle banche. L’inviato Luigi Pelazza ha condotto un’indagine sui tassi di mora praticati dagli istituti di credito. Alla fine emerge che molte banche arrivano ad applicare tassi di usura sui mutui dei propri clienti, chiaramente commettendo un grave illecito. I problemi nascono quando, per alcune tipologie di mutuo, le banche arrivano a utilizzare un tasso soglia non consentito, che quindi diventa usura.

Il tasso soglia è quel tasso di interesse che la Banca d’Italia decide ogni tre mesi e che tutte le banche che operano sul territorio italiano sono tenute a rispettare come limite massimo, per non sfociare in tassi di usura vietati dalla legge. Se all’apparenza questi mutui per l’acquisto di una casa possono anche sembrare regolari, con l’applicazione di un tasso di interesse più basso rispetto a quello soglia, in realtà emergono elementi che fanno pensare il contrario.

SERVIZIO DE LE IENE: QUANDO LE BANCHE “SBAGLIANO”

Il problema nasce quando le banche aggiungono il tasso di mora, ovvero quel tasso di interesse aggiuntivo che viene chiesto ai clienti quando viene saltato il pagamento di una rata mensile. A quanto pare la somma del tasso di interesse base e del tasso di mora porta il tasso complessivo a superare il tasso soglia, evidenziando così un classico caso di usura.

ADUSBEF ACCUSA I MONOPOLISTI PER IL CARO-TARIFFE (SERVIZIO DI “STRISCIA LA NOTIZIA”)

Secondo la legge, quando c’è usura, il cliente non deve più pagare alla banca alcun tipo di interesse. Insomma, il contratto di mutuo non è più valido. Inoltre, c’è anche la possibilità di chiedere alla banca un risarcimento. Gli italiani costretti a pagare tassi esorbitanti sul proprio mutuo possono così avere ancora una speranza di rivalsa. E’ un po’ la storia di Davide contro Golia, ma se la banca ha davvero applicato tassi di usura sarà senza dubbio possibile agire per vie legali.

Rispondi