Come aprire un ristorante McDonald’s

di Cristina Baruffi 1

Oggi parleremo della McDonald's Corporation, cioè la piu' grande catena di ristoranti fast food del mondo che offre lavoro a tempo pieno ad oltre 438.000 persone...

Aprire un attività in franchising è un modo come un altro per garantire una professione a sè stessi, guadagnare e creare nuovi posti di lavoro anche se ci rendiamo conto che a volte l’investimento iniziale è davvero oneroso.
Oggi parleremo della McDonald’s Corporation, cioè la piu’ grande catena di ristoranti fast food del mondo che offre lavoro a tempo pieno ad oltre 438.000 persone ed è uno dei principali simboli della globalizzazione.

Aprire un ristorante Mc Donalds è consigliato per tutte le persone che mostrano un forte spirito imprenditoriale, perché è un impegno a lungo termine che può durare fino ad un massimo di 20 anni. Per intraprendere questa attività il candidato dovrà avere avuto altre esperienze di management aziendale, che gli hanno permesso di gestire le risorse umane e azioni di marketing. Il franchisee dovrà essere in possesso di un buon capitale da investire e non aver difficoltà a viaggiare, perché per motivi lavorativi dovrà muoversi su tutto il territorio nazionale o in macro aree per acquisire tutte le nozioni base per la buona riuscita dell’impresa. Prima di aprire un punto vendita Mc Donalds il candidato dovrà inviare una richiesta scritta e sottoporsi a 3 colloqui differenti con il Franchising Manager, Direttore Regionale e il Direttore Sviluppo. Superata questa trafila dovrà dimostrare sul campo di essere all’altezza, infatti gli sarà fatta fare una prova Full Immersion di 3 giorni presso un ristorante McDonald’s.

COME APRIRE UN NEGOZIO IN FRANCHISING

Solo dopo il superamento di questa prova, il franchisee inizierà il suo percorso di formazione (12 mesi), in cui lavorerai presso un ristorante iniziando dal ruolo di operatore di base fino alla gestione completa del punto vendita.
Parliamo di costi, il gruppo sosterrà tutti i costi relativi all’acquisto o affitto dell’immobile e si occuperà delle licenze necessarie, mentre l’affiliato si fa carico dei costi relativi alle attrezzature tecniche, all’arredamento, alle insegne, alla formazione del personale e la pubblicità. E’ stato stimato che un imprenditore spende mediamente dai 500.000 ai 800.000 Euro, anche se il gruppo richiede al candidato una disponibilità economica del del 40%, che diventerà patrimonio netto della società per tutta la durata del contratto, mentre il restante 60% potrà essere finanziato dalle banche che collaborano da anni con la McDonald’s Corporation.

Commenti (1)

  1. Mi piacerebbe molti aprire un Mc donalds anke perche ormai ci lavoro da 4 anni e cu sono affezzionata… Peccato che nn ho tutto quel capitale di base…. Im lovin it!

Rispondi