Pagamenti online, ecco i metodi più economici

di GianniPug Commenta

Riuscire a trovare un metodo di pagamento online conveniente può, a prima vista, sembrare una semplice operazione di ricerca su internet circa i vari servizi di pagamento. In realtà non è proprio così. Quando si cerca un sistema di pagamento che garantisca determinati vantaggi all’utente, occorre valutare alcuni punti dirimenti nel processo di scelta, come le famigerate commissioni applicate ad ogni operazione, il tipo di prodotto e il servizio scelto.

Il metodo di pagamento su internet più popolare è di sicuro quello della carta di credito, soprattutto nella sua versione virtuale. Collegata ad un conto corrente, la carta di credito può godere di un plafond in pratica illimitato, con l’addebito degli acquisti viene generalmente posticipato alla metà del mese successivo. Sono tra gli strumenti per i pagamenti online più sicuri. Le carte di credito sono maggiormente indicate per quegli utenti che hanno entrate fisse. A secondo degli istituti bancari che le rilasciano, queste presentano però sempre dei costi fissi e delle quote annuali che vengono addebitate direttamente sul proprio conto.

Parallelamente alle carte di credito classiche emesse dalle banche, esistono anche le carte virtuali. In pratica sono carte di credito usa e getta, utilizzabili solo online e con (quasi tutte) le stesse caratteristiche delle carte fisiche. Qui l’utente seleziona l’importo e il limite del plafond, per poi procedere acquistando in tutta libertà sulla rete ed in piena sicurezza. Negli ultimi anni, il mercato è stato invaso da questo tipo di prodotto che oggi viene offerto sempre più dalle varie banche dirette (ovvero istituti finanziari che non hanno filiali o la forma organizzativa delle banche tradizionali). Tutto questo ha ammortizzato i costi fissi annui (in alcuni casi, riducendoli a zero), contribuendo alla diffusione di questo metodo di pagamento online.

Ma uno dei sistemi per concludere transazioni economiche di ogni tipo sui vari store digitali è sicuramente PayPal, l’e-wallet più famoso e diffuso al mondo. Il sistema di pagamento PayPal permette a chiunque, società o singola persona, di inviare e ricevere denaro in maniera (quasi del tutto) gratuita, anche semplicemente attraverso il proprio indirizzo di posta elettronica.

Anche PayPal, come quasi tutti i servizi e app di pagamento digitale, memorizza tutte le informazioni sulle transazioni, come i numeri del conto bancario o della carta di credito, in modo che gli utenti non debbano digitare i numeri ogni volta che acquistano qualcosa. Avere un conto PayPal e comprare online con questo sistema di pagamento non comporta alcun tipo di spesa (se non quelle relative al bene acquistato). In più, sono tanti i negozi digitali (come eBay) che in partnership con PayPal offrono un’assicurazione sulle frodi online.

Tra i metodi di pagamento meno utilizzati e, certamente, meno convenienti dal punto di vista economico troviamo il bonifico bancario e il pagamento in contrassegno. Nel primo caso, la transazione non è immediata e il venditore dovrà aspettare da 2 a 7 giorni (i tempi per la ricezione dei soldi da bonifico sul proprio conto) per far partire la merce. Nel caso del contrassegno, che però garantisce il pagamento soltanto all’arrivo del prodotto acquistato, spesso il prezzo del bene comprato può subire un aumento del prezzo dovuto ai costi del corriere che verrà incaricato di consegnare i prodotti.

Infine, restano le cosiddette carte ricaricabili che, a differenza delle carte di credito, non sono collegate ad un conto corrente. In pratica, questo sistema di pagamento può essere utilizzato soltanto dopo aver “caricato” il plafond della propria carta. Accettate in Italia e all’estero, le ricaricabili sono adatte a chi non ha introiti mensili fissi e spesso sono soggette a piccole commissioni su ogni ricarica (ed in alcuni casi su ogni acquisto). Molto in voga tra i più giovani, un esempio su tutte è la PostePay di Poste Italiane, diffusa proprio per la sua facilità di utilizzo.

Insomma, navigare nel mare magnum dei metodi di pagamento online può diventare un’operazione assai complessa nel momento in cui bisogna decidere con quale strumento finalizzare una transazione sulla rete. Il futuro di questo settore sarà sempre più incentrato sulle banche dirette e sui portafogli digitali, così da aprire veramente a tutti il mondo dello shopping online.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>