Azioni Enel Green Power poco convenienti

di Alessandro Bombardieri Commenta

Uno studio portato avanti da Altroconsumo svela che comprare azioni Egp è poco conveniente.

Oggi è il giorno ultimo per acquistare azioni Enel Green Power nell’ambito dell’Ipo lanciata dalla divisione di Enel che si interessa di energia pulita.

Tuttavia uno studio portato avanti da Altroconsumo, e reso noto da Tuttoconsumatori, svela che comprare azioni Egp è poco conveniente.

Il sito del Consiglio nazionale degli utenti e dei consumatori ha pubblicato la ricerca, nella quale ci sono le analisi degli esperti, che notano fin da subito come il prezzo delle azioni Egp sia troppo alto.

Proprio ieri è stata allargata la forchetta per il prezzo delle azioni, ora tra 1,6 e 2,1 euro, ma il risultato non cambia, infatti l’utile atteso da queste azioni è di 0,09 euro per il 2010 e 0,1 euro per il 2011, facendo di questa Ipo un’operazione molto poco interessante per gli investitori.

Nemmeno la promozione che prevede un’azione gratis ogni 20 tenute per un anno rende conveniente l’acquisto.

Addirittura secondo quanto sostiene Altroconsumo, Enel userà gli introiti dell’Ipo (quotazione del 30% della società) per ripianare i debiti e non per investire in fonti rinnovabili come ci si aspetterebbe.

Il lotto minimo da acquistare è di 2mila azioni, dunque ad un prezzo compreso tra 3.200 e 4.200 euro.

Rispondi