Polizza cristalli: cos’è e come funziona con un danno

di Daniele Pace Commenta

Nel campo delle assicurazioni si sente parlare sempre più di frequente di polizza cristalli. Scopriamo una volta per tutte come funziona e cosa bisogna fare nel caso in cui si dovessero verificare dei danni alla macchina. Si tratta di una garanzia accessoria e che si può inserire in maniera facoltativa all’interno della RC auto e che è sempre più sfruttata.

Polizza cristalli, una garanzia accessoria sempre più diffusa

Questa tipologia di assicurazione comporta una copertura totale per quanto riguarda il rimborso di tutti quei costi che sono legati allo svolgimento di riparazioni, piuttosto che alla sostituzione dei vetri della vettura nel caso in cui dovessero subire dei danni accidentali, oppure una serie di danni causati appositamente da terzi nel momento in cui stanno circolando per strada.

La polizza cristalli si può considerare a tutti gli effetti come una garanzia di tipo accessorio e facoltativo, che però sempre più persone decidono di inserire all’interno del contratto di assicurazione auto. Scendendo un po’ più nei particolari, questa particolare polizza va a garantire adeguata tutela all’assicurato nel cas in cui si dovesse verificare un danno al parabrezza, ad esempio in caso di scheggiatura piuttosto che rottura, ma anche al lunotto posteriore e, naturalmente, pure ai finestrini che si trovano ai lati dell’auto.

Non è finita qui, dal momento che la polizza cristalli include pure tutti quei costi che sono strettamente legati alla manodopera che serve per provvedere all’installazione di nuovi cristalli ed è compresa nei limiti del massimale che viene riportato sulla medesima polizza.

Il funzionamento della polizza cristalli

Questo particolare tipo di garanzia accessoria viene venduta, nella maggior parte dei casi, insieme ad altri elementi tipici di una RC auto, come ad esempio furto, incendio, atti vandalici e la kasko. Come abbiamo detto, si tratta di una garanzia che si può decidere di inserire o meno nel proprio contratto, ma che ultimamente sempre più persone stanno attivando.

Quali sono i vantaggi della polizza cristalli

Nel caso in cui non si dovesse disporre di un garage o, in ogni caso, di una rimessa coperta, dove poter sistemare l’auto nel corso delle ore notturne, ecco che questa garanzia può tornare utile. Stesso discorso per tutti coloro che sono soliti viaggiare tanto per motivi di lavoro e, di conseguenza, potrebbero affrontare un rischio potenzialmente più alto di qualche rottura, accidentale o meno, di vetri.

Rispondi