Dieci trucchi per risparmiare benzina

di GianniPug Commenta

Il caro benzina è sempre più una piaga che affligge gli italiani. Negli ultimi tempi sono sempre coloro che sono stati costretti a cambiare le proprie abitudini di guida per rapportarsi nel miglior modo possibile all’incremento dei costi di gestione della propria vettura. Una delle voci che maggiormente influisce sul portafoglio delle famiglie è infatti proprio quella del carburante.

Come si fa, dunque, ad affrontare questa situazione? Gli italiani che hanno abbandonato per il momento l’uso dell’auto o hanno deciso di prenderla solo in casi eccezionali sono sempre di più. Ecco dunque spiegato il perché del calo delle immatricolazioni, con un minor numero di auto circolanti lungo tutto il territorio e sempre di più gli guidatori che scelgono di lasciare in garage il proprio bolide.

Poi, ci sono quelli che non rinunciano all’auto ed escogitano dei trucchi per diminuire i consumi. Eccone alcuni, alquanto utili:

– Guidare a velocità costante;

– Non tirare le marce;

– Spegnere l’auto nel corso delle soste;

– Usare rapporti alti;

– Limitare l’uso dell’aria condizionata;

– Limitare l’utilizzo del riscaldamento;

– Fare più volte un contro della pressione delle gomme;

– Tenere i finestrini chiusi quando l’aria condizionata è accesa;

– Prima di entrare in autostrada, effettuare sempre una corretta manutenzione;

– Evitare di caricare eccessivamente l’auto.

Usano già questi trucchi più del 70% degli italiani. Cambiare i comportamenti di utilizzo dell’autovettura può essere un’ottima idea? Probabile. Poi, si può pensare di cambiare auto in favore di una vettura che consuma meno. A mali estremi c’è il carpooling: consiste nel condividere l’auto privata.

Un popolo intelligente come quello italiano, dunque, non si dà per vinto così facilmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>