Come risparmiare comprando oggetti usati

di Piero81 Commenta

Esistono molte cose che si possono acquistare non necessariamente nuove, risparmiando in questo modo molti soldi. Sono sempre di più gli italiani che ad esempio ricorrono all’usato per l’abbigliamento. Nel contempo sono sempre di più gli italiani che ricorrono all’usato per l’acquisto di libri, oppure per oggetti come biciclette, automobili, passeggini.

Inotlre, c’è chi ha la buona abitudine di acquistare mobili usati. Basta stare attenti alle condizioni in cui versano questi oggetti. Se sono buone, non c’è motivo per non approfittarne.

Elenco dell’usato

Sono tempi in cui bisogna ‘stringere la cinghia’ e fare di necessità virtù. Un metodo infallibile per risparmiare, in particolar modo quando si tratta di usato, è quello di osservare. Osservare lo stato attuale degli oggetti più importanti che circondano la nostra vita. Dai mobili agli elettrodomestici, passando per le automobili e i telefonini e terminando con tecnologie del calibro di computer e tablet.

Risparmiare acquistando l’usato si può. Ma cosa si può comprare? Cosa, invece, sarebbe meglio non acquistare? Ecco un rapido elenco di oggetti che conviene comprare al ‘mercatino dell’usato’:

– Libri di scuola;

– Abiti per stare in casa;

– Abiti che sappiamo già di usare solo una volta all’anno;

– Mobili (previo controllo delle loro condizioni)

Cosa non comprare?

Tutto ciò che ha a che fare con l’intimo e dunque con l’igiene in senso stretto:

– Calze;

– Mutande;

– Accappatoi;

– Caschi per il motorino;

– Guanti;

Inoltre, è buona abitudine fare spesso un giro nei negozi che vendono materiale usato, anche per sondare la possibilità di lasciare oggetti che non si usano più e che, magari, farebbero comodo ad altri.

Rispondi