Come chiedere il rimborso del canone Rai 2016

di Sveva Commenta

Come chiedere il rimborso del canone Rai 2016? Dal 15 settembre è possibile farlo sia on line che tramite posta. Se avete pagato due volte o se non avete il televisore in casa, queste indicazioni faranno al caso vostro.

canone Rai

Il rimborso del canone 2016 può essere effettuato direttamente on line sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Basterà iscriversi con l’apposito Pin e compilare l’apposito modulo specificando per quale motivo state richiedendo il rimborso. Altrimenti, potrete richiedere i soldi del canone anche tramite posta. In questo caso dovrete utilizzare il modulo cartaceo che si trova sui siti dell’Agenzia delle Entrate e della RAI e inviarlo attraverso raccomandata a: Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale 1 di Torino – Ufficio Torino 1 – Sportello abbonamenti Tv – Casella postale 22 – 10121 Torino, allegando la fotocopia di un documento di identità valido.

Come ricorda la stessa Rai, solo alcune persone potranno avere diritto al rimborso del canone 2016. Nell’ordine:

  • da chi entro il 16 maggio aveva inviato la dichiarazione di non possesso del televisore
  • da chi ha pagato un doppio canone
  • dagli eredi di una persona morta a cui era intestata la bolletta che comprendeva l’importo del canone
  • da chi ha più di 75 anni e un reddito annuo inferiore a 6.713,98 euro
  • da chi è esente dal pagamento del canone in base ad accordi internazionali, come i militari e i diplomatici stranieri

Il rimborso del canone Rai 2016 da parte delle aziende elettriche avverrà attraverso bonifico in bolletta o assegno entro 45 giorni dalla ricezione della comunicazione che sarà inviata loro dall’Agenzia delle Entrate.. Qualora qualcosa dovesse andare storto sarà la stessa Agenzia delle Entrate a provvedere al rimborso.

Rispondi