Come evitare il raddoppio della sanzione per il canone Rai 2014

di Alessandro Bombardieri Commenta

La data ultima per effettuare il pagamento del canone Rai 2014 era fissata allo scorso 31 gennaio, ma è ancora possibile saldare il pagamento con una piccola multa, infatti entro il 28 febbraio la sanzione amministrativa è pari a 4,47 €, ma dal giorno successivo la multa sale a 8,94 €.

Invece gli interessi di mora scattano dopo sei mesi e sono determinati nella misura dell’1% per ogni semestre compiuto. Per saldare il pagamento del canone RAI per la televisione è necessario compilare un bollettino di c/c 1107 intestato ad AG. ENTRATE DP. I UFF. TERR. TO 1 SAT – RECUPERO CANONI ABBONAMENTO TV. Per quanto riguarda le sanzioni e l’eventuale mora bisogna versare l’ammontare sul c/c postale n. 104109 intestato a AG. ENTRATE DP. I UFF. TERR. TO 1 SAT – SANZ. AMM.VE INTERESSI E SPESE.

Il governo Letta lo scorso dicembre ha congelato per il canone Rai 2014 l’adeguamento inflattivo, quindi le cifre sono le stesse del 2014: 113,50 € per la quota unica annua, oppure due semestrali da 57,92 € o quattro trimestrali da 30,16 €.

COME PAGARE IL CANONE RAI 2014 IN RITARDO

Non deve invece pagare l’abbonamento Tv chi ha più di 75 anni e ha un reddito familiare che non supera i 6.713,98 euro. Esonerati sono pure i rivenditori e i riparatori tv, i militari italiani e quelli stranieri che appartengono alla Nato, più gli agenti diplomatici e consolari. Tuttavia bisogna ricordare che l’esenzione non è automatica: bisogna infatti recarsi all’Agenzia delle Entrate per compilare il modulo e allegare un documento che attesti le condizioni di esonero.

Rispondi